Archivi tag: Staminchia

La gogna

Dovrebbe finalmente essersi chiusa per sempre la vicenda Stamin(chi)a, con la notifica delle accuse di truffa e associazione a delinquere a Vannoni e compagnia cantante.

Il Vannoni si continua a proclamare innocente, genio, premio Nobel in pectore e grandissimo fliantropo, e a negare qualsiasi richiesta di denaro alle famiglie dei pazienti. Il caso per me era chiaro sin dall’inizio, e no: non sono un premio Nobel in pecore, ne’ penso di essere un genio. Penso pero’ di sapere usare il cervello meglio di altri (non certo di tutti!), soprattutto meglio di chi in questi lunghi mesi ha difeso a spada tratta Vannoni e il metodo Stamin(chi)a sulla base di cosa non so: odio verso le multinazionali del farmaco? Speranza nella cura miracolosa? Fiducia nella bonta’ degli esseri umani? Coglionaggine clamorosa? Diffidenza estrema nei confronti della scienza cattiva e incomprensibile? Probabilmente un mix micidiale di tutto questo, unito all’idea che siccome il metodo era supportato da personaggi pubblici che si sono spesi ufficialmente in televisione e sugli altri media, allora doveva essere una cosa seria.

Non lo era, e lo si sarebbe potuto capire sin da subito, a ragionarci su col cervello acceso.

Pero’, credo che sia giusto dare a Cesare quello che e’ di Cesare, e merda a chi se la merita.

In questo specifico caso, oltre a Vannoni e al suo entourage (i cui nomi li trovate nell’articolo della Stampa linkato sopra), credo sia utile fare pubblicita’ ai pasdaran della cura dei miracoli, ai vari artisti/sportivi/politici che han cavalcato la tigre senza farsi nessuna domanda. E’ giusto esporli in piazza con pece e piume, perche’ una loro parola pesa come un macigno sull’opinione di persone cresciute col cervello rammollito dalle televisioni commerciali.

La speranza e’ che un po’ di merda gli resti attaccata addosso, cosi’ che si possano riconoscere dall’odore da ora in poi. La certezza e’ che questo purtroppo non accadra’: la memoria storica di questo paese e’ cosi’ inesistente che in molti manco sanno perche’ oggi era un giorno festivo.

I nomi dei cialtroni li trovate qui. La band che suona il pezzo di chiusura l’ho scelta pensando a loro.

 

 

Barney