Archivi tag: populismo a carriolate

La crisi e’ psicologica, tutti i partiti se ne preoccupano ma alla gente gli importa una sega e si suicidano come mosche. Vorra’ mica dire che la politica in Italia fa tutta cacare il cazzo, eh?

Devo aggiungere qualcosa al titolo?

No, perche’ anche oggi due persone disperate si sono suicidate. Perche’ la crisi e’ solo psicologica, certo. E la gente s’ammazza per scherzo, dio Nànos! No?

Immagine

Fate caso al fatto che i ricconissimi di stramerda invece prosperano, ingrassano e continuano a ridere alle nostre spalle.

Si ammazzano i piccoli imprenditori, gli artigiani, gli operai, sempre piu’ strozzati dai cravattari. Gli inutili sbavatori come Bossi e famiglia di mentecatti piu’ la Rosy Sarcazzo Badans, o Lapo Elkann e la sua trota personale (una aristocratica! Cazzo, esistono ancora le aristocratiche? Mavaffanculo alle baronesse e alle contessine dei miei coglioni!), gente cosi’ -del tutto inutile, diciamocelo- prospera nella crisi: riescono a mimetizzare la propria completa incompetenza e il loro totale non saper sfilarsi neanche un dito dal culo con le vagonate di miliardi che si ritrovano come rendita ignobile di posizione.

No, porca puttana: uno come Lapo Elkann nemmeno alle scuole speciali lo prenderebbero. Neanche ci fosse l’obbligo di avere uno studente particolarmente coglione ogni mille, perche’ tutti i presidi obietterebbero che v’e’ un limite alla coglionaggine, e Lapo l’ha infranto quel limite. Uno cosi’ gli levi il cognome e quello ti stianta in due ore sulla tangenziale, non essendo nemmeno in grado di infilare il bocchettone della benzina nel serbatoio della Ferrari mimetica. No, perche’ ditemi voi: ma quanto coglioni si deve essere per guidare una merda di macchina come questa qua, dopo averla COMPERATA e PAGATA centinaia di migliaia di Euro?

6104401806_d0e442fe201

Insomma: io non dico di prendere i forconi e dare un deciso aiutino a Darwin. Pero’… quando sento i politici (di destra, di sinistra: quel che vi pare) dire che loro si, certo che ci pensano alla crisi! E poi pensare che tutta la politica in Italia costa al cittadino VENTICINQUE MILIARDI di Euro l’anno (fonte: Focus Economia di oggi 4 aprile 2012, Radio24), beh: mi vien voglia di legare assieme Bossi, Casini e Bersani, e usare poi Alfano per dar fuoco alla sympatica pira. E vedere se almeno di riscaldamento e illuminazione qualcosa ci torna in tasca.

Perche’ va bene i subprime, capisco i CDS, certo che i ladri e i grassatori… Ma a comandare la baracca c’erano anche vent’anni fa questi stessi inetti qua, non il povero corniciaio che s’e’ impiccato ieri, ne’ il cinquantunenne che -perso il lavoro, persa la moglie- e’ tornato a casa dei genitori solo per uccidersi in cantina.

Non sono un violento, ma quando sento che la sinistra si prende carico della crisi mi viene goebbelsianamente voglia di metter mano alla pistola (se lo dice la destra vado diretto al fucile a pompa, sia chiaro).Siamo qui, oggi, per colpa di una classe politica che definire “di merda” e’ un’offesa alla merda.

Punto.

Prima si levano tutti dai coglioni, prima l’Italia ha una chance di rialzarsi.

 

Barney