Archivi tag: le primarie del PD

Volete una scusa buona? Eccola qua…

Mi sembra d’aver capito che chi non s’e’ iscritto per votare al primo turno delle primarie, puo’ mandare un fax o una email al sito “Italia bene comune” e giustificare il fatto che non ha compiuto la registrazione prima. Tra le scuse da addurre, si puo’ certamente provare con la faomsissima serie di balle inventata da John Belushi per rabbonire la promessa sposa abbandonata sull’altare:

“Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero… rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C’è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! “

Oppure,  si puo’ provare ad allegare alla mail questo screenshot qua, che -ve lo garantisco- e’ genuino:

benecomune

E si puo’ pure dire che se si ha quell’antivirus li’ non si riesce ad andare avanti, e col cavolo che ci si puo’ registrare.

Meglio che raccontare d’essersi spezzati due gambe, mi pare. No?

 

Barney

Enhanced by Zemanta

(Fuori tempo massimo) I Cinque cicloni e la Scienza: i primaristi del PD intervistati su argomenti d’un certo livello

Una lodevole iniziativa di cui vengo colpevolmente a conoscenza solo adesso mette a nudo alcuni aspetti dei programmi di governo dei 5 candidati alle primarie del PD. Le domande (sei) sono state pubblicate sul sito di “Le Scienze”, e ovviamente i candidati non si sono potuti esimere dal dare risposte piu’ o meno articolate, piu’ o meno centrate… piu’ o meno vaccate a volte, come avrete modo di scoprire se continuate a leggere.

La cosa che si nota scorrendo a caso alcune delle risposte (poi vi lascio alla lettura, tranquilli) e’ che il politico non puo’ fare a meno di concionare come se avesse davanti un bimbo delle elementari. Lo disse Berlusconi -cui va dato atto di essere stato almeno in quel caso onesto-, lo fanno tutti. Ma i risultati che si ottengono quando, da politici, ci si inoltra in un campo incognito come la scienza sono (ad essere generosi) ridicoli.

Prendiamo i due favoriti. Bersani e Renzi hanno uno schema di risposta simile: prima partono con lo spiegone “for dummies” della domanda (e non ce n’e’ alcun bisogno: un medico che chiede “quale e’ la tua posizione sull’omeopatia?” non ha bisogno che tu gli spieghi cosa e’ l’omeopatia, vuole sapere esattamente quel che ha chiesto), che pare preso pari pari da Wikipedia Italia, poi fanno melina e infine rispondono con qualcosa che sembra “bianco” ma se lo guardi bene puo’ essere anche “nero”, o “giallino chiaro”. Diciamo che non si sbilanciano, insomma…

La storia la trovate qua, con le domande e le risposte dei cinque candidati.

Ma io vi consiglio di saltare immediatamente sul blog di Lisa “Tupaia” Signorile, che da un mesetto ha traslocato sui server di National Geographic (ebbrava Lisa!). Li’ trovate una sintesi fatta da Lisa in coppia con suo marito, Eugenio, il quale da troppo tempo non scrive piu’ sul suo, di blog. Sintesi rapida, veloce e coerente con il contenuto delle vere risposte; Lisa ed Eugenio danno anche i voti ai candidati, e quasi mai si tratta di centodieci e lode…

 

Barney