Archivi tag: #graffiti

Filosofia da muro #24. Filosofia tedesca

Non e’ Kant, ne’ Hegel.

Sono le scritte che tappezzano i muri dell’Universita’ di Stoccarda, e le strade del centro.

All’Universita’ ho trovato queste, splendide per il loro pertinace attaccamento al comunismo anni ’60 (contaminato dal tifo calcistico degli uligani locali, e da chissa’ cos’altro):

IMAGE00463

IMAGE00475

Quest’altra e’ invece in centro, all’uscita della stazione StadtMitte:

IMAGE00506

Colonna sonora acustica, dai Last Internationale. Che quando si parla di falce e martello ci stanno sempre bene:

Barney

Filosofia da muro

Un altro post che potrebbe diventare rubrica irregolare: i graffiti sui muri che spandono saggezza popolare, odio, amore o nichilismo a seconda dei casi e della mano che li ha vergati.

Questo qua mi piace perche’ e’ scritto con bomboletta color oro, perche’ la stessa mano ha vergato un altro graffito proprio di fronte che magari vi faro’ vedere poi, e infine perche’ va parzialmente a sovrapporsi ad una scritta (questa era in nero) che e’ stata cancellata (o meglio: che hanno tentato di cancellare) solo un paio di settimane fa, e che faceva cosi’:

Se gratis non e’ lavoro

Ecco qua la perla odierna, diretta citazione dal “Barone Rampante”:

IMAGE00117

La colonna sonora e’ per forza “Comfortably numb”, da “The Wall”.

Barney