Archivi categoria: Arthur Dent

Tocca e muori

Mi ritrovo oggi a leggere una mail che si intitola cosi’:

Il comportamento di G. C. alias Barney Panofsky

e che si svolge nella seguente maniera:

Gentile Xxxxx Spa,

siete al corrente che un vostro dipendente, tal G. C., utilizzi il web in maniera indecente ed inappropriata sotto il falso nome di “Barney Pandofski”?
Questo signore insulta e diffama la gente e l’attacca su base politica ed etnica ed anch edi gusti alimentari (ad esempio c’è la con i vegani…).
Avete un nome da difendere…non è che ci fate una grande figura…
Saluti
Stefania Rossi
La mail e’ indirizzata a BarneyPanofskii@gmail.com, ma soprattutto ad info@xxxx.com, che e’ proprio l’azienda nella quale lavoro.
Finisco appena di rispondere (tra l’altro minacciando qUrela) che mi arrivano messaggi e mail di segnalazione da un collega che ha ricevuto la mail da un dirigente.
Mi tocca addirittura scrivere che no, non e’ un virus, e’ una mail indirizzata a me.
Volevo dire anche qua alla signora Stefania Rossi che se la sua reazione e’ dovuta alla battuta che ho postato ieri, quella sui vegani, allora siamo messi malino.
Su “La versione di Barney” ce n’e’ una anche meglio, lascio a lei il piacere di trovarla.
Io sto bene cosi, come cantano i CCCP
Barney

Ma questa me l’ero scordata!

No, perché per la prima volta in vita mia a Bangalore ho mangiato una torta Banoffi non fatta da me.

Se non sapete cosa è una torta Banoffi, probabilmente siete sani di mente. Ma se siete curiosi, ecco qua la ricetta.
Per la cronaca: la mia è migliore 🙂

Barney

L’ottavo pianeta

Corollario perfetto alla serie conclusasi la settimana scorsa chez Cartaresistente e’ questa foto che sono finalmente riuscito a scattare stasera, prima di tornare a casa. Gli altri affreschi li avevan cancellati prontamente, pochi giorni dopo che una mano anonima li aveva bombolettati attraverso uno stencil che vorrei avere anche io.

Questo deve essere nuovo di pacca.

Eccolo qua, tutto per voi: l’ottavo pianeta.

IMAGE00335Non c’e’ manco bisogno del documento, per partire…

… forse perche’ non c’e’ nemmeno bisogno di partire, per trovarsi nel Pianeta Merda…

 

Barney

Buon Towel Day a tutti

Il 25 maggio di ogni anno si celebra la giornata dell’asciugamano.

E questo, visto che il 25 maggio e’ domani, mi permette di fare un post a costo zero, richiamandone un altro che ho rimesso a posto oggi (una parte era andata perduta nella chiusura di Posterous).

Ecco qua, e… don’t panic!

 

Barney

Matthieu Barrère

Media_httpapiningcomf_gzmlj

Una sintesi perfetta.

Barney

Barney Vs. Geova 3 – 0

Epic-fail-prophecy-fail

Ieri sera ho avuto l’ennesima visita a domicilio dei Testimoni di Geova. Si sono introdotti in casa a semi tradimento, approfittando del fatto che han suonato alle 19.10 e io pensavo fosse mio figlio. Ho aperto senza nemmen chiedere, e dopo un minuto mi sono visto arrivare su la classica coppia “signore distinto sui sessanta – ragazza diciottenne”, che si sono giustificati dicendo che Mrs. Panofsky aveva detto loro di tornare quando c’ero io…

Bene, li ho fatti entrare e ho premesso che la mia visione del mondo era abbastanza meccanicistica per formazione e per esperienza personale. Il signore di mezza eta’, l’unico che in tutta la visita ha aperto bocca, ha fatto una risata convinta, e ha spalato la prima badilata di terra della sua fossa: “Ah, quindi lei crede nell’evoluzione?

Beh, dopo avergli fatto notare che se qualcuno credeva in qualcosa quello era sicuramente lui -io al limite avallavo una teoria scientifica-, ho rapidamente conquistato un paio di centinaia di chilomentri di territorio nemico piantando in mezzo al salotto di casa mia la laurea in Scienze Biologiche e il dottorato di ricerca in Neuroscienze. Non lo faccio mai, ma quando ci vuole ci vuole…

Il signore di mezza eta’ non s’e’ dato per vinto. Ha tirato fuori la solita storiella della casa fatta da un creatore, e allora chi ha creato il creatore?

Boh? Rispondo io. C’e’ bisogno di un creatore? Perche’?

Certo, dice lui. Mica crederai che la vita sia nata da sola!

Beh, non e’ questione di credere, ribatto. E’ possibile -bada bene: POSSIBILE– che la vita sia il risultato di combinazioni casuali di pressione, temperatura, energia, raggi UV e culo? Si, certo. Si puo’ simulare la cosa, e il processo funziona. Poi, c’e’ pure la possibilita’ che molecole organiche si siano formate nelle comete… Insomma: il creatore puo’ anche non esserci, no?

Si, si. Pero’… I fossili! I fossili secondo te provano che ci sia stata evoluzione, eh? Invece non provano niente!

Mah, dico io. I fossili sono la prova che sono esistiti animali che adesso non esistono piu’, alcuni simili a quelli attuali. Si puo’ ragionevolmente pensare che da quelli che non ci sono piu’ si siano evoluti quelli di adesso, no? Come noi che ci siamo evoluti dalle scimmie. Senza considerare le enormi somiglianze genetiche!

E poi, (gli faccio cambiando discorso) non pensa che sia strano affidarsi cosi’ ciecamente ad un libro (la Bibbia) che secondo voi ha tutte le risposte a tutte le domande?

Qua il mio interlocutore ha sfogliato una -devo dire- bella edizione della Bibbia, molto usata e molto sottolineata. Alla ricerca di un passo che non ha trovato. Nel frattempo io sostenevo che allora, libro fondamentale per libro fondamentale, era meglio e sicuramente piu’ divertente la “Guida galattica per gli autostoppisti”. Che tra l’altro possiede la risposta alla domanda fondamentale (che e’ ovviamente “42”), e un bellissimo pulsante rosso “Don’t panic!” da pigiare in caso di estremo pericolo. Ha la Bibbia queste due features fondamentali? Eh?

La mia affermazione deve averlo abbastanza colpito, ma mai quanto la successiva. Tornati a parlare di evoluzione o creazione, il signore di mezza eta’ ha sostenuto che l’uomo e’ il vertice del processo di creazione delle specie viventi, che dopo di lui si e’ arrestato.

L’affermazione e’ costata al mio ospite il game, il set e quindi il match: e’ stato facile per me invocare, a quel punto, la superiorita’ del batterio della Sifilide rispetto all’uomo, e quindi dimostrare come Treponema pallidum sia il vertice del processo creativo di Geova.

Non dovrebbe stupire nessuno il fatto che i due testimoni si siano diretti verso l’uscita senza nemmeno lasciarmi la classica copia omaggio di “La Torre di Guardia”. Probabilmente si saran diretti ad una struttura dove disintossicarsi e disinfettarsi dopo l’inopinata ed incauta visita a casa Panofsky. 

Credo che per un paio di mesi staremo tranquilli. Poi, manderanno altri due sacrificabili, e la storia si ripetera’…

 

Barney

Life, the Universe and Everything

Non e’ esattamente “42“, ma ci si avvicina dannatamente. Un’opera “globale”, che coglie la weltanschauung di una generazione, a sapere cosa vuol dire weltanschauung…

Insomma, ecco a voi l’incredibile “picture of everything

Tpoe_laluz1

L’originale viene via per 250.000$, ma non ne vale la pena, una visita al sito invece si, cosi’ come l’acquisto de. Secondo l’artista, manca Itle, poi piu’ o meno ci sono tutti (ma lo stesso autore dice che ha dimenticato Arnold, i MioMiniPony e i Green Day).

 

Barney

Si, si… Mo m’oo segno…

Media_httpmocolococom_knguz

“Memento mori” wrist watch. Ci sono orologi piu’ allegri, nessuno piu’ “accurato”.

;->

Barney

Some words about love to pass along

Media_httpimgphotobuc_dbfcq

Beh, chi dice che fumare erba fa diventare idioti, dovrebbe prima leggere ‘sta roba qua, di Bob Marley.

[Dedicata a chi e’ gia’ sposato, e a chi lo sta facendo in questi mesi (sia uomini che donne)]

Barney

Seghe mentali

Media_http27mediatumb_fbthb

Mi pare abbastanza chiaro 🙂

Barney