Filosofia da muro #166 (Hat trick: ADP)

Ancora uno scatto da una stazione milanese inviatomi da Ammennicoli di pensiero, che inizia parafrasando Goya e poi prende pieghe tutte sue:

Due mani, con la seconda a dare corpo alla prima frase con un tratto meno elegante ma più deciso (anche per il pennarello usato).

I puntini di sospensione potrebbero anche non esserci, tanto è deciso il commento sull’insipienza di questi mostri generati dal sonno della ragione.

E se ci si guarda intorno, tra inutili reality show e insulsi complottismi, non c’è che da dar ragione all’anonimo completatore di scritte sui muri.

E anche a Giorgio Canali, di riflesso:

Barney

2 pensieri su “Filosofia da muro #166 (Hat trick: ADP)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.