La vera partita

Ogni giorno abbiamo un proclama nuovo di Salvini, cui risponde un filmatino da bimbominkia di Di Maio. Gli argomenti son sempre quelli: la sicurezza, gli immigrati, il decreto dignità, l’Euro… Ogni tanto c’è la variazione minima: l’Airbus di Renzi, l’ILVA di Taranto, il razzismo che non esiste anche se adesso lo sport nazionale è il tiro al negro, robe così, volte a pascere l’elettonto medio, felice di ritwittare Di Maio, o mettere miliardi di like al post di Salvini.

Tutto questo -è bene che gli ingenui elettori del governo Serpeverde lo sappiano- ha un solo scopo: fare melina e arrivare a maggio 2019.

Perché a maggio 2019 ci saranno le elezioni europee, ed è molto probabile che la combo dei sovranisti-razzisti-neofascisti vinca a mani basse, con l’obiettivo di distruggere l’Euro, l’Europa e probabilmente anche i trattati di scambio commerciale.

Un ritorno ai vecchi tempi delle Crociate, quando si stava benissimo perché non c’erano né vaccini né sciechimiche, e il popolo poteva essere tenuto nella più nera ignoranza, così da controllarlo meglio. Ora è veramente bello vedere le folle internettiane strolagare su tutto e tutti, forti della possibilità di reperire qualsiasi informazione in rete, e deboli della loro incapacità non dico a distinguere il culo dalle quaranta ore, ma financo a fare una “O” col bicchiere.

Tutto questo a valle delle dichiarazioni di Grillo secondo cui la democrazia è finita, basta votare, eleggiamo lagGente a estrazione, e a valle anche del fatto che le elezioni europee le vinceranno dei partiti che sono antiEuropa e anche anti elezioni.

Un po’ come far scegliere a dei pedofili i nomi dei maestri elementari, insomma.

Ma va bene così: è evidente che se la specie umana non riesce a distinguere tra un politico e un Salvini, è giusto che ci estinguiamo domani. Diamo tutto in mano a Orban, alla Le Pen, a Borghezio, e non pensiamoci più.

Tanto la colpa è sempre di chi c’è stato prima.

 

Barney

 

 

4 pensieri su “La vera partita

  1. vincent

    nel frattempo pare che la “sinistra”, sia quella cosiddetta radicale che quella lib-dem, sia completamente svanita, ininfluente e impotente…e certo non saranno i centri sociali o Potere al Popolo a resuscitarla

    "Mi piace"

    Rispondi
      1. Barney Panofsky Autore articolo

        Al momento non ne vedo, per innumerevoli motivi. Il primo è che non siamo abbastanza oltre il baratro, che poi è il motivo per cui tutti i nazionalismi han preso piede, all’inizio: la maggioranza ancora sta troppo poco male, la minoranza governa.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.