Filosofia da muro #78 (temporary art)

E’ filosofia da muro caduca quella in cui mi sono imbattuto qualche giorno fa.

Coglie l’attimo che probabilmente s’e’ ripetuto piu’ volte, e lo sigilla in questo foglio A4 attaccato con lo scotch al muro di mattoni d’una chiesetta :

img_20161126_182942

Faccio notare la foggia alquanto elaborata delle “f”, l’uso tipicamente toscano del “no” al posto del “non”, e la reiterazione suina che chiosa il tutto a mo’ di collegamento col povero cane che altri posti dove fare la sua cacca evidentemente non ne vede per colpa del padrone maleducato.

Lo stesso concetto, allargato a metodi tradizionali per risolvere eventuali conseguenze spiacevoli derivanti dalle deiezioni indesiderate, lo cantano gia’ da anni Elio e le Storie Tese.

 

 

Barney

Annunci

4 pensieri su “Filosofia da muro #78 (temporary art)

  1. susangipp

    La cacca al maiale falla fare a casa tua!
    Cane!
    Chi di cacca ferisce, di cacca perisce.
    Gli unici a lamentarsi delle cacche (cagnesche, maialesche, umane) sono quelli che disgraziatamente le calpestano e devono staccarsele dalle suole. Il resto dell’umanità se ne frega.

    Mi piace

    Rispondi
      1. susangipp

        Barby, anche io mi incazzo abbestia al solo vederle e manderei il vicino, – che si fa l’ora d’aria (marlboro) per portare a spasso il cagnaccio e disseminare la via di cicche e cacche – in un gulag di quelli duri e senza ritorno. Ma che ci possiamo fa? Ci vorrebbero delle forze che li obbligassero a leccare dall’asfalto le deiezioni dei loro amati PET e masticare i filtri delle malrbo. Ma non si può.

        Mi piace

      2. blogdibarbara

        Ci si può fermare tutte le volte e dirgli che i marciapiedi sono fatti per camminare e non per cagare. Gli si può dire tutte le volte che si devono vergognare. Gli si può dire tutte le volte che sono degli incivili. Loro tutte le volte ti mandano affanculo e tu la votla dopo glielo ridici. Si fa a chi si stufa prima, e se lo facessimo tutti si stuferebbero prima loro, nel giro di tre giorni.
        PS: mi chiamo barbara.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...