Filosofia da muro #63

Anche questa viene dalla svolta a destra invece che a sinistra dell’altro giorno, e serve unicamente a riproporre una delle piu’ belle canzoni degli Smiths:

IMG_20160629_200004

Interessanti i doppi puntini sulle “i” (una reiterazione dell'”insieme”? Due che sono uno? O solo il vederci doppio dopo una ciucca colossale?), e pure la croce finale a ribadire il concetto estremo.

Ma i piu’ scafati musicalmente avran gia’ capito dove si va a parare e quindi -senza porre tempo in mezzo- eccovi “There’s a light that never goes out”.

 

Barney

Annunci

10 pensieri su “Filosofia da muro #63

      1. blogdibarbara

        Al momento però potrei solo dare suggerimenti agli altri, ingabbiata in questo scafandro di busto, col divieto assoluto di chinarmi, fare sforzi, sollevare pesi e anche, nei limiti del possibile, andare in auto, per via dei sobbalzi, non so se mi sono capita.

        Mi piace

      2. blogdibarbara

        Tesorodolce, sono stata in cattedra per trentasei anni, e quello che ho insegnato l’ho sempre esemplificato: non vorrai mica farmi cambiare sistema adesso! (Ma veramente hai bisogno di suggerimenti?)

        Mi piace

      3. blogdibarbara

        No, comunque, scherzi a parte, in due insieme si può giocare a carte, a scacchi, a dama, a tris, raccontarsi barzellette, fare una bella passeggiata (io no), andare in camera da letto e fare a cuscinate (io no)…

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...