Filosofia da muro #60

Corte San Domenico a Pisa e’ ad inizio di Corso Italia. E’ una corte interna a palazzi nuovi, che stridono con le costruzioni antiche tutto attorno.

La corte e’ oramai quasi abbandonata dai vari negozi, ristoranti e bar che vi erano stati aperti quando fu rifatto il palazzone che al piano terra, lato Corso Italia, ospita banche e catene di abbigliamento. Adesso e’ un triste quadrilatero di nuove mura sempre deserte, che io attraverso due o tre volte alla settimana per andare a fare la spesa.

Sui muri e’ un fiorire di scritte; una serie notevole e’ questa qua, eterna testimonianza della divisione perfetta di una nazione tra fascisti e comunisti che non si sanera’ mai:

SanDomenico

A parte le varie falci&martello e le celtiche, ci sono perle visibili (“Fuori inglesi e kebabbari“, “Meglio morto ke rosso“) e scritte sbiadite e qua poco valorizzate dal cinafonino che da sole valgono il post.

Ad esempio, sotto la celtica e le scritte “o con noi o contro di noi” c’e’ un “o con tu ma’ maiala” che rende bene la toscanita’ del luogo, cosi’ come la scritta rossa con la freccia che punta all’altra celtica, e che dice “Peccato che a tu ma’ le viene tutti i giorni il culo rosso a forza di pigliallo” che spero non abbisogni di traduzione, anche se grammaticalmente non e’ il massimo.

 

Barney

Annunci

Un pensiero su “Filosofia da muro #60

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...