Filosofia da muro #59 (hat trick: anonima via Tommyno)

Questa scritta, presumo fiorentina, chiama da sola la colonna sonora (e non solo):

wishbeer

“Vorrei che tu fossi birra” ha una sua CeccoAngiolierita’, racconta una visione della vita -come dire?- piu’ attenta ai piaceri che ai doveri, piu’ prona all’orzo fermentato che alla mezza minerale di marca che ti fa fare tanta plinplin. Cioe’: che ti fa pisciare come un cavallo, che pero’ in tv non lo puoi dire, soprattutto se sei Miss Italia di un anno a caso.

Certo, le proprieta’ diuretiche della bionda bevanda degli dei dell’Olimpo non son da meno. Ma il sapore, il retrogusto di amaro che ti lascia il luppolo, l’alcool… col cavolo che le trovi nella plinplin.

E comunque per certe cose la minerale proprio no, dai…

E’ tempo di una birra, ed e’ tempo di “Wish you were here”:

 

 

 

Barney

Annunci

2 pensieri su “Filosofia da muro #59 (hat trick: anonima via Tommyno)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...