Filosofia da muro #58 (hat trick: anonimo)

Non potevo non mettere questa, dopo la #57:

FB_20160531_19_31_02_Saved_Picture

 

Samba Toure’ viene bene qua, e’ un desert bluesman maliano iperpoliticizzato che approva senza se e senza ma la scritta qua sopra.

 

Barney

Annunci

12 pensieri su “Filosofia da muro #58 (hat trick: anonimo)

    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Ci sono due interpretazioni, secondo me. La prima è al negativo e probabilmente lei/lui NON vuole baciare l’altro quindi mette anche il disincentivo politico. Vale ovviamente se almeno uno dei due è un fascista. La visione opposta è quella comune a me e a Samba Toure’, e aggiunge al piacere del bacio l’iperbole della morte -figurata- di un fascista. Ad aggiungere altro meschino piacere a quello del bacio. Come a dire che la tempesta provocata dal bacio potrebbe anche uccidere chi sta vicino alla coppia, e magari disapprova l’unione per i motivi più vari. Alla fine gioca su un modo di dire in modo assai creativo. I miei venti eurocent, ovviamente.

      Mi piace

      Rispondi
      1. blogdibarbara

        Il 1932 è senz’altro un’ottima data per cominciare a non credere nella logica dell’amore – che infatti non ne ha, altrimenti non ti spiegheresti come possa avere trovato un’amante uno come Sartre, e come possa averne trovato uno senza apostrofo una come la De Beauvoir, se è per quello, che in confronto a lei Rosy Bindi è una strafiga da urlo e un genio da premio Nobel per non parlare della stratosferica simpatia. Ma il fascista che muore se io ti bacio? L’unica possibilità che mi viene in mente è che il fascista sei tu e io che mangio una testa di aglio crudo al giorno baciandoti ti lascio stecchito. Ma allora la domanda è: ma tu perché cazzo ti lasci baciare?!

        Mi piace

      2. Barney Panofsky Autore articolo

        Ho volutamente lasciato fuori aglio e cipolla. Il concetto è secondo me più buddista: il battito d’ali della farfalla in Cina che provoca il terremoto in Messico, insomma.

        Mi piace

      3. blogdibarbara

        Uhm. Secondo me comunque questa roba qua è un po’ come il famigerato “amare significa non dover dire mai mi dispiace”, cioè una roba scritta all’unico scopo di far sì che dopo quasi mezzo secolo uno sia ancora lì a chiedersi: ma che cazzo significa questa puttanata? Che è il modo più sicuro per restare nella mente della gente. E infatti questo qua è riuscito a farsi fotografare e poi pubblicare in un blog e poi provocare commenti.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...