Filosofia da muro #7

Questa e’ poesia di borgata, una strofa da una canzone d’un rapper italiano mai sentito prima:

IMAGE00193

Il pezzo e’ questo qua, e ha un unico pregio:

ovviamente, il punto forte e’ la foto di Eisenstaedt fotoscioppata che fa da copertina al disco del tizio de Roma (dovrebbe essere, a naso, quello in canotta a sinistra del marinaio. Altro particolare modificato e’ la scritta “BONG” che nell’originale era “BOND”). La storia dello scatto, uno dei piu’ famosi del dopoguerra, e’ qua. L’altro bacio famoso -e falso- e’ invece quest’altro.

Ma per chiudere con un classicissimo -almeno per me-, Eisenstaedt mi permette di ri-ri-ri-riproporre i titoli di testa piu’ belli della storia del cinema. Eccoli:

Barney

Annunci

Un pensiero su “Filosofia da muro #7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...