Pensavate che la stupidita’ umana avesse un limite, vero?

Beh, ottimisti…

Ma forse, anche se ottimisti non siete cosi’ idioti da credere che questa boccia di acqua demineralizzata al 100% (cioe’, c’e’ solo acqua li’ dentro :-O) riduca i consumi della vostra auto, migliori l’inquinamento e aumenti le prestazioni:

pack_aqqaSi trova online, e dal sito si scopre che…

AQQA è un liquido per circuiti di raffreddamento al 100% naturale
[acqua demineralizzata] e senza conservanti che migliora la resa e ottimizza i consumi, agendo positivamente sulla combustione di tutti i motori e riducendo il potere inquinante.

AQQA in 24 ore subisce un particolare trattamento che consiste nell’inserimento di “informazioni” innovative nell’ambito della combustione interna.

L’acqua demineralizzata rappresenta il mezzo tramite il quale trasportare queste nuove “informazioni” il più vicino possibile alla camera di combustione.

AQQA permette di percorrere più km / litro, una migliore e maggiore resa, maggiore potenza attiva e strada ai motori. Consente anche di ridurre le emissioni di CO2, i gas combustibili e quindi anche i consumi.

Le prove in laboratorio e su strada hanno evidenziato che il potere di AQQA ha effetti sui motori diesel, benzina, gpl, metano, oltre che sugli impianti di cogenerazione a olii vegetali e altri combustibili.

Chi puo’ credere a tutte queste puttanate? Soprattutto quando quella roba li’, naturalissima al 100%, va messa nel RADIATORE, e non nel serbatoio?

Ma gli stessi che si dotano di Fuel Shark Saver! Un fantastico gadget che si pianta nella presa accendisigari dell’auto e -per magia- fa le seguenti cose (copio e incollo dal loro sito, eh?):

  • Diminuisce i consumi L/100 km
  • Emissioni più pulite
  • Più Cavalli
  • Bilancia il Sistema Elettrico
  • Aumenta la Durata della Batteria
  • Installazione Plug-In
  • Economicità
  • Risultati garantiti

Eccovelo, il Fuel Sharp Saver:

product(no, non e’ un sex toy, anche se sembra)

Ma perche’ uno dovrebbe fidarsi si un bussoletto che si pianta nella presa accendisigari (nella PRESA ACCENDISIGARI, porca puttana!)? Ma ce lo dice il sito!

Fuel Sharp Saver è un prodotto di alta qualità. Il dispositivo ha superato tutti i requisiti di sicurezza europei. Molti prodotti in vendita in Europa promettono di ridurre i consumi dell’auto, ma Fuel Sharp Saver è ad alta tecnologia, rivoluzionario e certificato. Fidati solo dell’originale.

Fuel Sharp Saver è un prodotto di alta qualità, efficace e conosciuto in tutto il mondo, che ha reso felici migliaia di famiglie e le ha aiutate a risparmiare soldi sul consumo di carburante.

A differenza di altri prodotti simili venduti in Italia, Fuel Sharp Saver è stato provato in 3 differenti test di laboratorio in Europa. Fuel Sharp Saver ha superato con successo tutti i test. Inoltre, ha ricevuto certificati da ogni tipo di istituzione, come potete vedere sul nostro sito.

Fuel Sharp Saver ha una garanzia di 2 anni. Cosa significa? Entro 10 giorni lavorativi risolveremo il vostro problema o ve ne invieremo uno nuovo.

Facile da usare – collegalo e inizia a risparmiare!

E’ economico ed ha un prezzo competitivo!

E per soli 45 Euro vi potete fare incular dotare di questo geniale marchingegno certificato, che ha superato tre test (chissa’ dove, chissa’ quando…) e che vi garantisce piu’ chilometri con un litro di benzina.

Se poi vi son rimasti 129 Euro in tasca, e volete ridurre le bollette elettriche di casa vostra fino al 35% beh, non potete non comperare il W10, il riduttore di consumi intelligente:

product_header(sarebbe quel caricabatterie piantato nella presa a destra). Il trabiccolo promette le seguenti meraviglie:

Riduce la bolletta elettrica fino al 35%
Conforme a tutte le normative sulla sicurezza
Migliora la tensione
Riduce i picchi di tensione
Riduce le dispersioni elettriche
Stabilizza i voltaggi
Prolunga la durata delle apparecchiature
Amico dell’Ambiente
Facile da usare
Nessuna manutenzione richiesta

Che mah, chissa’ che vuol dire ma magari funziona, no?

No, ne’ questo accrocchio ne’ le altre puttanate funzionano.

Io so che ci sono migliaia di persone che ci credono, che magari si convincono che la loro auto dopo che gli hanno stioccato AQQA nel radiatore e Fuel Sharp Saver nell’acccendisigari fanno 35 chilometri con un litro di benzina ma no: NON esiste un solo motivo per cui debba succedere.

A meno che la vostra auto non avesse proprio voglia di un bel Fuel Sharp Saver…

(Hat trick a OcaSapiens e Gianni Comoretto)

Barney

Annunci

93 pensieri su “Pensavate che la stupidita’ umana avesse un limite, vero?

  1. Andrea Selva

    Guarda che il mercato è zeppo di puttanate inutili che ingrassano i ciarlatani e fottono gonzi. La moglie qualcke anno fa, per non perdere un amica, si è fatta rapinare una 60ina di euro per questa stronzata (KYDOS) il miracoloso magnete che deterge senza sapone. Io invece avevo un amico che spacciava pastigliette da buttare nel serbatoio che riducevano i consumi fino al 40%. Benzina o Diesel indifferentemente. Piangendo mi confidò che, di nascosto alla famiglia, credendo di aver scoperto l’america ne aveva acquistati un disastro di blister da 12 e aveva riempito il box. Mi implorò di acquistarne qualcuno. Una serata intera a discutere lui del prodigio, io della cagata improponibile. Sono stato un bastardo e ho preferito perdere l’amico. In certi paesi ai ciarlatani taglian via le palle.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Ma Kydos e’ fantastico! E’ una biowashball senza neanche la palla :-D.
      E l’azienda tutta e’ un ricchissimo scrigno di cazzate. Mi chiedo come mai non abbiano ancora pensato alla linea di profilattici e sex toys magnetizzati: li’ il mercato e’ enorme (ma devo pensare a tutto io?)…

      Mi piace

      Rispondi
  2. Gintoki

    Non c’è da fidarsi di quella roba, tutta fuffa!

    Piuttosto, saresti interessato a una partita di aria fritta? Migliora le prestazioni dell’auto e dà una spinta in più alla tua carriera politica: è salutare (niente grassi saturi dalla frittura), non ingrassa (il rigonfiamento dovuto all’ingestione dell’aria è passeggero, in quanto essa viene poi espulsa dal corpo) e non inquina se espulsa dalle vie superiori.

    Aria fritta! Perché noi valiamo.

    Liked by 3 people

    Rispondi
      1. E.K.Hornbeck

        @ Gintoki

        Grazie, ma non l’ho mai fatto evolvere l’idea al punto di sviluppare un’impresa.
        Ho fermato la cosa a livello progettuale.
        Certo che c’erano delle potenzialita’. La mia idea era di concentrare le vendite nelle aree particolarmente aride, come i deserti (perche’ portare l’acqua da quelle parti, in tutte le forme possibili (anche liofilizzata) e’ opera ampiamente meritoria), e nelle zone particolarmente umide, come quelle paludose (dove, finalmente, potrebbero dare un senso e un’utilita’ a tutta l’acqua che hanno: aggiungerla all’acqua liofilizzata per produrre dell’acqua).
        Avevo anche pensato a due diverse forme di distribuzione: una usa e getta ed estremamente economica (una scatola di cartone) e una riutilizzabile ma piu’ costosa (un contenitore di plastica o magari, nella versione deluxe, anche di metallo).
        Poi ho lasciato perdere e ho progettato di vendere la Fontana di Trevi ai fedeli della fusione fredda.

        Liked by 1 persona

  3. niarb

    Beh, AQQA ha un altro effetto fenomenale (io la uso da tempo). Se la metti in un serbatoio modello FER2O dopo un po’ di tempo la macchina non va più, ma in compenso produce una simpaticissima polverina arancione che si può usare come pittura murale, come fondotinta, come guarnizione per bignè alla crema o (in caso di grave astinenza) come sostituto del “brown sugar”.

    …e non dimentichiamo che per la mitica crema scioglipancia Wanna Marchi e figliola si sono fatte la loro dose di gabbio… 😉

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Beh, e’ come dire che per sputtanare l’urinoterapia uno deve per forza bersi litrate di piscio. Anzi, e’ peggio AQQA: perche’ l’acqua demineralizzata che compone il 100% del prodotto si arricchisce di INFORMAZIONI direttamente nel radiatore.
      C’e’ bisogno di prove per sapere che i draghi verdi a pallini rosa che sputano confetti non esistono?
      (ammetto di non avere capito se il commento era serio o no)

      Mi piace

      Rispondi
      1. elmagnano

        E poi non piscio qualunqe, Rigorosamente quello della Brigliadori. Costosissimo e praticamente introvabile. Nemmeno il “Piscio d’artista” della contessa Marina Ripa funziona. Chiedete a Sgarbi. L’ Angelo sarò mica quell’amico del Selva che ha riempito il box con i blister di pastigle ammazza-consumi e che se lo sa la moglie va immediatamente dall’avvocato?
        Angelo, ma te l’hai provata questa portentosa (K)AQQA o scrivi solo per sgranchirti le dita e rompere e balle? Dicci dicci, “ci hai riusscito” a far impennare l’apecar di zio Ciccio?

        Mi piace

      1. elmagnano

        Impossibile, si è firmato Angelo!
        Forse la prova la fa con l’apecar dello zio. Al massimo si piglia un sacco di palate che lo zio non può più portare le zucchine in paese.
        P.S. (K)AQQA come funziona coi motori raffreddati ad aria? Si spruzza nella ventola o se la beve il guidatore? Pensavo all’ “apa” dello zio ciccio.

        Mi piace

    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Ci potrei pensare, a queste condizioni, che devono essere sancite da un accordo firmato:
      – che se la macchina si rompe, la ripaghi (non succedera’, se e’ vero che e’ solo H2O)
      – che PRIMA di fare i test ci si mette d’accordo su cosa significa “ridurre i consumi” e “ridurre le emissioni”. Con NUMERI, che devono essere misurabili.
      – che se i consumi e le emissiono NON cambiano tu pubblichi sulla homepage di AQQA un bel “Vi abbiamo preso in giro, gonzi!”
      – che le prove di consumo e di emissioni siano fatte da un garage che scelgo IO. Tu puoi assistere, ma non tocchi nulla.

      Tutto cio’ se il test non costa uno stonfo.

      Liked by 1 persona

      Rispondi
  4. angelo

    il prodotto è coperto da assicurazione con Unipol
    le emissioni si abbassano almeno del 50% (la prova con l’opacimetro la si fa in una qualsiasi officina e costa sui 30/50 euro)
    i consumi si abbassano se si tratta di auto almeno del 10% (ma per fare questa prova se la fai a banco costa un botto, bisogna farla su strada)
    è comunque intuitivo che se si abbassano gli incombusti emessi nell’aria vuol dire che bruciamo meglio il carburante e quindi a parità di litri facciamo più chilometri
    l’officina puoi sceglierla tu purché sia in Veneto o in Friuli (cioè abbastanza vicino al polo tecnologico in cui siamo insediati) e che abbia l’opacimetro a posto con le revisioni e prima del test comunque facciamo analizzare l’opacimetro da un mio meccanico di fiducia, visto che l’officina le scegli tu mi sembra giusto
    se i consumi e le emissioni non calano il test lo pago io, se calano lo paghi tu
    se non calano scrivo “vi abbiamo preso in giro gonzi” sul sito
    se calano tu che scrivi sul tuo blog?
    nessun problema a firmare un accordo in questo senso anche perchè sono l’amministratore unico della società che lo ha sviluppato e sono sicuro di quello che vendo. Se poi nel blog c’è qualcuno che può passare al Polo Tecnologico Luigi Danieli di Udine possiamo farvi vedere una marea di test effettuati.
    Chiedo solo di non offendere prima aver provato il prodotto.
    Non lo trovo corretto

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Puoi aver ragione, ma capisci che se tu pubblicizzi il tuo prodotto come “acqua demineralizzata al 100%” io capisco “SOLO acqua demineralizzata al 100%”, e se poi dici “test” e NON mi pubblichi i dati io sono poco propenso a crederci.
      Quello che proprio non mi va giù e’ che il prodotto, messo nel radiatore, assuma o diffonda informazioni al motore. E’ omeopatia? E come passerebbero quelle informazioni al carburatore e agli iniettori? Infine, per una serie di casi della vita sono toscano. Però mi interessano i test. Li posso vedere, i risultati? Se c’è qualche veneto in ascolto, e’ interessato lui ai test?
      Sono abituato a dire quel che penso basandomi sui dati che ho: quelli che tu fornisci sul sito sono obiettivamente così scarsi che l’unica conclusione logica e’ che la cosa NON può funzionare. Non c’è una ragione scientificamente seria perché le promesse siano mantenute.
      Però apprezzo enormemente la discussione costruttiva: se fornisci qualche dato io ti prometto che lo leggo approfonditamente.

      Liked by 1 persona

      Rispondi
  5. angelo

    pensa che proprio in toscana abbiamo fatto un test della durata di 14 mesi con una società di Capalle in provincia di Firenze (una delle poche che è certificata TUV in Itala per queste cose) per verificare il risparmio di carburante. Se mi dai un indirizzo mail ti posso mandare tutto il materiale necessario per farti capire che non siamo dei truffatori.
    Se vuoi sono anche disposto a pagarti la metà delle spese di viaggio e offrirti il pranzo se verrai a trovarci a Udine a patto che una volta che avrai verificato che non siamo dei contapalle tu lo scriva sul tuo blog, con magari delle scuse per le offese gratuite.
    Grazie

    Mi piace

    Rispondi
    1. CimPy

      Ma diobbono, ma come si fa a insistere? Metti acqua nel radiatore e la camera di combustione funziona meglio? Allora, se metti una bottiglietta d’acqua nel vano porta oggetti, il battistrada si consuma meno e l’erba intorno all’autostrada cresce più rigogliosa…
      OMG!

      Mi piace

      Rispondi
    2. Barney Panofsky Autore articolo

      L’indirizzo email e’ nei contatti. Prima leggo, poi vediamo. Di nuovo, pero’: per come la presenti sul sito quello che si puo’ capire e’ che o e’ magia o non puo’ funzionare. Pero’ posso tranquillamente sbagliarmi, e nel caso sara’ mia cura pubblicare un post in cui dichiaro che AQQA funziona. Ma non credo senza avere almeno letto report (veramente) di terze parti, o articoli :-).
      Buona serata!

      Mi piace

      Rispondi
      1. CimPy

        Ma che? Gli dai pure corda?? Beh, forse, se son finite le pastiglie, hai ragione –

        Funziona, lo sappiamo tutti.
        Funziona come mettere un sassolino in tasca per non avere più i duroni ai piedi

        E chi mai oserebbe dubitarne? Lo diceva sicuramente anche qualche grande scienziato – per non parlare dei test di terze parti a piedi nudi sugli scogli. Il problema è quando, oltre ad essere a piedi nudi, si è pure senza tasche: restano solo due posti dove mettere il sassolino, ma vogliamo parlare della soddisfazione di abbattere -con tanto di certificato per eventuali scettici – il consumo di suole, di carta igienica e di saliva??!!

        Mi piace

  6. angelo

    se ti invio il test fatto in Toscana, in cui ci sono i riferimenti della società che l’ha fatto e che magari puoi contattare per delucidazioni, una prova fumi di un camion, una prova di potenza fatta su una moto, il nome di un team di kart che lo usa in gare mondiali e se ti dico che nel campionato 2011/12 siamo stati fornitori ufficiali del team Gresini in moto due può bastare?
    Se queste cose ti bastano te le invio entro lunedì
    Fammi sapere
    Per il resto a mio modesto avviso non è che il non capire una cosa è sufficiente per sputtanarla, ma questo è solo il mio punto di vista…
    Magari potevi prima contattarci attraverso il sito…

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Come ti ho gia’ detto, tutto qullo che mi mandi io lo leggo con interesse. Quello che NON capisco, pero’, e’ il motivo per il quale io abbia dovuto chiederteli, questi studi: mi sarei aspettato di trovarli sul sito, assieme alle certificazioni delle prove.
      No?

      Liked by 1 persona

      Rispondi
      1. angelo

        perchè normalmente veniamo contattati per delucidazioni e non sputtanati così. Normalmente…
        Comunque le certificazioni e i test te li invio lunedì, gli studi sono coperti da segreto industriale e chiaramente non te li invio

        Liked by 1 persona

      2. CimPy

        È una cosa ridicola, sobo curioso di vedere chi sono i coinvolti e quali officine/persone hanno dichiarato che l’aggiunta di acqua nei radiatori (ma perché nei radiatori? Non bastava quella per detergete i cristalli? ) abbia migliorato il rendimento del motore….

        Se non era un primo d’aprile, è un’associazione criminale di stampo goliardico

        Liked by 1 persona

    2. Gianni Comoretto

      Esistono molti modi per autoimbrogliarsi in un test. Ad esempio cambiare il rendimento di un motore del 10% non è difficile, spesso basta cambiare il guidatore. Più difficile ridurre del 50% gli incombusti, senza ovviamente cambiare carburazione ecc. Punterei quindi su quello.

      Devo dire che la buona fede c’è. Certo, funziona come l’omeopatia, grazie alla meccanica quantistica e tutto il solito armamentario dei diversamente esperti di fisica. Lavorare con queste persone, quando sono in buona fede, fa quasi tristezza, ricordo di un test (ovviamente andato male per il produttore) in cui avevano preparato la stanza con le tartine e lo spumante per festeggiare la vittoria sugli scettici increduli che volevano le prove…..

      Purtroppo sono anch’io emigrato in toscana, anche se sono nato proprio a Udine, e di motori capisco il giusto. Altrimenti mi proporrei volontario per il test. Ma di “acqua informatizzata” ho (purtroppo) una discreta esperienza. E ho anche doti profetiche: prevedo che se si fa il test in situazione controllata, questo non mostrerà i risultati attesi. Ma qualche parametro a caso dei millemila del motore mostrerà un leggero miglioramento. Magari gli stessi scelti, solo MOLTO meno del previsto. E quindi
      – il test nonostante tutto, verrà considerato un successo.
      – qualcosa del test non è stato condotto come voleva il costruttore, lui lo aveva detto, a voce (ovviamente non scritto) e non gli si è dato retta, per forza che è venuto male
      – lo scettico di turno ha deinformatizzato l’acqua con il suo scetticismo

      Spero che qualcuno mi faccia la stessa offerta per l’affare da infilare nella presa della corrente, di cui ho parlato nel mio blog. Sono persino disposto a comperarlo gratis e a fare tutti i test pure gratis, se mi firma che poi mette i risultati in bella vista sul suo sito.

      Liked by 1 persona

      Rispondi
  7. Renato

    Paradigmatico, questo scambio; col loro permesso Signori lo pubblicherei nel mio prossimo studio “Come spacciare uno pneumatico dipinto per una forma di formaggio”.
    Ma anche riteneste volerlo mantenere circoscritto continuate, ché è istruttivo, e anche parecchio divertente.

    Saluti.

    R

    Liked by 1 persona

    Rispondi
      1. Barney Panofsky Autore articolo

        Sul calcio e’ assolutamente vero. Sono una pippa conclamata. Ammetto che il moto perpetuo da piccino mi affascinava: facevo certe ruote magnetiche, col Meccano e le calamite delle lettere magnetiche, che erano una bellezza 😛

        Mi piace

      2. CimPy

        Credo la signora intendesse dire che la pippa sono io (che sono settimane che le infesto il blog con attacchi calcistici gratuiti). Una specie di pan per focaccia, insomma. Non ha capito che punto a scroccare un passaggio per uno di quei viaggi che fa lei….

        Mi piace

      3. blogdibarbara

        Senti un po’, bimbo bello, a me della signora non l’ha ancora data nessuno, quindi non ci provare, hai capito, NON CI PROVARE! (ma io, se ti paghi la tua parte, ti ci porto anche subito in viaggio con me. E comunque non è vero niente, avevi cominciato già da prima a darmi della pippa a calcio, e se non la finisci di coglionarmi mi metto a piangere davvero, ecco. E poi mi compro l’aqqa e vado a raccontare a tutti che funziona, così imparate tutti quanti).

        Mi piace

      4. CimPy

        🙂
        È più della serie “mi piacerebbe tanto ma non posso. E se anche potessi, ci penserebbero moglie e prole a renderlo impossibile”

        Ue’ non scherziamo: che è questa storia che andresti in giro a dire che le bufale volano?? Signora, signora e signora! Tiè!

        Mi piace

      5. blogdibarbara

        (risposta seria, per una volta. Per parte di padre vengo dalla campagna, per parte di madre dal sottoproletariato urbano, nonni analfabeti, genitori semianalfabeti, miseria a manetta; ho vissuto i miei primi otto anni in una stanza in subaffitto con un cesso in comune con altre tredici persone. Qualunque signora è capace di fare una laurea e mezza e parlare una mezza dozzina di lingue, ma non chiunque provenga dalla feccia della società. Quindi la risposta è: no, non lo vorrei proprio, scambiare ciò che mi sono sudata e guadagnata fino all’ultimo atomo con una pappa pronta servita su un piatto d’argento. Fine dei discorsi seri e si riparte con le pippe e con le aqqe. E se non la pianti di coglionarmi piango e dico a tutti che sei il rappresentante ufficiale dell’aqqa)

        Mi piace

      6. CimPy

        Ah no eh?! Io (io!!) e i miei 12/15/18 cloni usati come bandiera di Aqqa come degli omeopati meccanici qualunque, no!

        (Però non è che puoi far pagare agli altri i problemi dei servizi igienici tuoi….ma tanto di cappello, comunque: era una battaglia impari e l’hai vinta lo stesso – chapeau, appunto.
        – ah no, io serio mai troppo:
        Se solo ti fossi applicata dI più anche alle rovesciate alla Pelè… 😉 )

        Mi piace

  8. angelo

    se in attesa di ricevere il materiale che ti stavo per mandare organizzi sondaggi su altri blog per sputtanare allora allora è chiaro che hai già stabilito che aqqa non funziona e che la documentazione è falsa.
    Allora dico che l’unico modo per risolvere il problema è che qualcuno venga a fare un test o a trovarci per vedere tutta la documentazione nei nostri uffici.
    Inoltre, visto che se il prodotto siete sicuri che non funziona perchè non mettete una cinquantina di euro a testa e ci denunciate per truffa? Così magari salvate un sacco di ingenui.

    Mi piace

    Rispondi
    1. CimPy

      Aspe’ niente niente fa parte dei passeri?…
      Al cui proposito: Barney, perché insisti (insieme ad Andrea.s) ad alzare la media locale? Lasciali passerare in pace, no? Vuoi che non ce ne sia qualcuno che prende per buono questo miracolo radiator-combusto? E infatti, il genio dei grafici e il “non mi sbilancio finché Rossi non dovesse autodenunciarsi (ma anche così avrei dei dubbi)” ben li hai trovati…

      Mi piace

      Rispondi
      1. CimPy

        Veramente mi pare che ne siano rimasti di base 4:
        Caggia, nemo, Pagnini e Cagnino. Ogni tanto sbuca il Capo a buttare la palla ben lontano dal canestro. Per il resto non c’è molto.

        Mi piace

    2. Barney Panofsky Autore articolo

      Fossi in grado di organizzare qualcosa sarei ricco, credimi. Le dinamiche della rete son queste, e sono arrivato secondo nella segnalazione. Ok, sono comunque pronto a dire che ho sbagliato nel caso aqqa funzioni.

      Mi piace

      Rispondi
      1. blogdibarbara

        Visto? tu non hai rispettato le regole e adesso lui non può più mandarti il materiale che era proprio proprio pronto a mandarti e che ti avrebbe inconfutabilmente dimostrato che se tieni in mano una patata (nel senso di vegetale) fai ottomila chilometri con un litro e senza neanche dover mettere l’olio nel motore. Come Uri Geller che era costretto a disdire tutte le sue dimostrazioni ogni volta che dei prestigiatori professionisti prenotavano tutta la prima fila perché la loro presenza scettica lo faceva deconcentrare.

        Mi piace

    3. Gianni Comoretto

      Per una denuncia per truffa occorre essere stati danneggiati. E in Italia finisce come il tubo Tucker. Dopo 10 anni circa la cosa è andata in prescrizione. i danneggiati non hanno avuto indietro i soldi, e han dovuto pagarsi le spese processuali. Nonostante due sentenze di condanna, ma mancava ancora il terzo grado.

      Mi piace

      Rispondi
  9. Andrea

    Angelo è piuttosto banale: perfino se dico “gli aeroplani volano grazie alla polvere di fata”, e poi porto dei bei test sul fatto che gli aeroplani volano non ho ragione.

    Figuriamoci quando la questione è così sul bilico della tecnica, potrebbe darsi che l’acqua distillata migliora o meno rispetto all’acqua minerale le prestazioni di un motore (ho i miei dubbi). Ma l’ “acqua informatizzata” è polvere di fata.

    Mi piace

    Rispondi
  10. Movimento5stalle

    Come è stato scritto da Altroconsumo nella segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 5 Marzo 2014:

    http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&frm=1&source=web&cd=2&ved=0CCkQFjAB&url=http%3A%2F%2Fwww.altroconsumo.it%2Fauto-e-moto%2Fautomobili%2Fnews%2Fprodotti-che-promettono-risparmi-di-carburante%2Fdownload%3FressourceUri%3D79DFFBBEC2ACF795ECA8336AE8982CE2DC9C9967&ei=OMB2VZWsHsT_ygO9tYGAAw&usg=AFQjCNGkmsgd_YP5rGTbv-kRFWoyaRZmdw&sig2=0hFNgZ30mufs5ZmNW2Oy7g&bvm=bv.95039771,d.bGQ

    “A nostro avviso è impossibile che della semplice acqua demineralizzata abbia un effetto migliorativo sulle prestazioni del motore.”

    Comunque i soliti presuntuosi pagliacci che scrivono nei blog a base di “fuffa e complotti” continuano a blaterare di miracolose proprietà.

    Mi piace

    Rispondi
  11. Barney Panofsky Autore articolo

    Allora, aggiornamento al volo. Ho scritto al garage di Capalle (FI) dove hanno fatto le prove di lunga durata, e -per la soddisfazione del Signor Angelo- CONFERMANO che l’esperimento e’ stato fatto. Nella mia mail NON chiedevo i dati, ma solo la conferma dell’avvenuto esperimento, mi sembra il minimo della correttezza aspettare eventualmente i dati da chi ne e’ titolare (in queste cose applico il MASSIMO della correttezza: per me e’ lavoro).
    Mi han risposto, dicevo, ma da un indirizzo che fa capo a “Minorconsumo”, una iniziativa -da quel che ho capito- che agisce sui COMPORTAMENTI di guida di camionisti e piloti di autobus per insegnar loro a risparmiare benzina.
    Ora, siccome questa cosa funziona (anche a occhio: se non pesti come Hamilton sull’acceleratore e cambi quando e’ il momento giusto, e’ sicuro che il motore gira al giusto regime e consuma il minimo, emettendo anche il minimo), posso affermare con assoluta certezza che:
    – i test AQQA fatti da Minorconsumo hanno dato esito positivo: si e’ registrato una diminuzione dei consumi e delle emissioni.

    Pero’ posso anche dire che molto probabilmente (diplomazia…) i risultati sono dovuti a Minorconsumo, non ad AQQA.

    Per adesso e’ tutto.

    Mi piace

    Rispondi
  12. vagoneidiota

    Tutto Pazzesco.
    Eppure, io ho trovato, in Cina, un trabiccolo che si poggia in terra, la mattina, quando arrivi in stazione, sulla tua banchina preferita e lui, il trabiccolo, fa arrivare il treno prima.
    Cazzo. È un portento!
    Io arrivo, poggio, e quello si mette a cercare le onde peninsulari emesse dai vagoni; e spingono.
    Spingono sulla leva dell’acceleratore.
    Sono onde, queste, come dice il sito dell’aggeggio, che creano vibrazioni capaci di prendere a calci nel culo i ferrovieri che si mettono in malattia, i conducenti che fanno sciopero il venerdi ( che, vuoi mica farlo sabato o domenica?). Prende a pedate i deficienti che fanno la manutenzione come cucissero toppe ai calzini.
    Ai controllori che ridono beoti e ti spiegano che, signore, signora, sapete, la nostra rete è così ingolfata…
    Ecco. Io metto a terra l’apparecchio, così come da istruzioni, e l’apparecchio fa.
    Un miracolo.
    Ditemi se la tecnologia non è cosa da seguire.
    Se l’aggeggio non ce l’hai, invece, vuoi per il costo proibitivo, vuoi perché lo hai dimenticato, bhe, ci si accontenta di un vaffanculo lanciato sui binari. Ché pure se il treno non arriva in orario, almeno ti liberi del peso allo stomaco.

    Treviglio – varese ore 11.23 – 40′ ritardo
    Treviglio – varese ore 11.53 soppresso.

    Fanculo.

    Mi piace

    Rispondi
    1. elmagnano

      Marino bacerebbe le chiappe (asshole compreso) a chiunque gli portasse un portento del genere. Gli risoverebbe all’istante i problemi della mobilità pubblica burinica.
      Mi permetto di dirlo dopo esser rientrato da pochi giorni da Monaco di Baviera. Mi son preso anche la libertà di fare qualche confronto tra ATAC e MVV.
      Non sarrebbe il caso che ripartissimo con un bel RESET come fecero in nostri antenati? Cioè che ci facessimo pacificamente invadere dai Merkelgoti i queli farebbero profonda pulizia de nostri inefficent-amministr-terun-lader? Kazzo abbiamo da perdere?

      Mi piace

      Rispondi
      1. E.K.Hornbeck

        @ elmagnano

        Non sarrebbe il caso che ripartissimo con un bel RESET come fecero in nostri antenati? Cioè che ci facessimo pacificamente invadere dai Merkelgoti i queli farebbero profonda pulizia de nostri inefficent-amministr-terun-lader? Kazzo abbiamo da perdere?

        Grosso modo, la vecchia soluzione Montanelli:
        1) dichiarare guerra alla Svizzera,
        2) perderla,
        3) farsi governare da loro.

        Quanto penso alla qualita’ della nostra classe politica, sono ipotesi che trovo intriganti.

        Liked by 2 people

      2. elmagnano

        I simpatici amici Schwuizzeri, nonostante gl ostentati muscoli leghistti, son solo delle mezze seghe capaci appunto di insultare i vicini “badolla” che gli rubbano qualche job position (non copribile dai decerebrati del loco) nel Canton Ticino. Già qualche estremista “lumbart” propose tempo fa di prentarsi alla dogana, calarsi i calzoni, per un clamoroso mostrakù e insultarli pesantemente per far si che ci invadessero. Ai primi attacchi alzar subito bandiera bianca ed arrendersi.
        Ma i ciculàt sarebbero in grado di assorbire solo la Lombardia senza affogare? Penso proprio di no,
        Meglio una pesante calata di Merkelgoti.

        Mi piace

      3. E.K.Hornbeck

        @ elmagnano

        Meglio una pesante calata di Merkelgoti

        La soluzione piacerebbe molto anche a me, ma ha lo stesso difetto di quella di Montanelli: fa i conti ohne den Wirt.
        Se l’MVV e’ efficiente — e l’ATAC e’ un disastro — dipende principalmente dal fatto che i Merkelgoti, oggigiorno, sono (dal punto di vista politico) molto piu’ scaltri di noi (nello scegliersi gli amministratori, nel non sabotare quanto i propri beni comuni e nel perseguire chi volesse approfittarsi degli stessi per scopi personali).
        Scaltrezza politica che gli farebbe anche rispondere con un sonoro “col Kavolen” — urlato convintamente e congiuntamente da 80 milioni di voci — quando gli dicessimo “mo’ che c’avere menato, c’avete anche a governacce”.
        In altre parole: ma chi glielo fa fa’?

        Mi piace

  13. Antonio Merola

    BUONA SERA, SONO VERAMENTE PERPLESSO COME RIUSCITE A SBRODOLARE UNA MAREA DI AMENITÀ’, SENZA SAPERE NULLA E DICO NULLA DEL PRODOTTO, IO USO IL PRODOTTO DA 2 ANNI E MI TROVO BENISSIMO. VIVO A MILANO ERO PERPLESSO SONO ANDATO A UDINE DOVE HO INCONTRATO QUESTE PERSONE, SONO STATE MOLTO GENTILI, MI HANNO OMAGGIATO IL PRODOTTO PER UN MESE, POI VISTI I RISULTATI, HO DECISO DI COMPERARLO, LO USO E HO DEI BENEFICI SERI!
    INVECE DI ERGERVI A SUPER ESPERTI PERCHE’ NON FATE UNA COSA SEMPLICE PROVATELO- INVECE HO LA SENSAZIONE CHE PROVARLO NON VI CONVIENE, PERCHE’ DOVRESTE USCIRE DAL VOSTRO QUADRATO CHE NON ESISTE, LUOGO DELLA PERFEZIONE E DEI GURU ILLUMINATI E SCENDERE NEL MONDO DI CHI PROVA A FARE QUALCOSA, E MAGARI POI TROVARSI NELLA SCOMODA POSIZIONE DI DOVER RISPONDERE AI GURU ILLUMINATI DL NULLA! INTERNET E’ UNA GRANDISSIMA INVENZIONE, PURTROPPO IN QUESTO MOMENTO VIENE USATA DI FATTO PER DISTRUGGERE POSTI DI LAVORO ED INSULTARSI. ORA CREDO SIA VENUTO IL TEMPO DI COMINCIARE A REAGIRE! QUALCUNO HA SCRITTO “Metti aqqa nel radiatore e la camera di combustione funziona meglio?” come dire ma cosa state dicendo!? mai sentito parlare di induzione!!?, QUINDI SE SI ROMPE IL RADIATORE VISTO CHE NON VI è CONNESSIONE CON LA CAMERA di combustione… AL MOTORE NON SUCCEDE NULLA? Cari ragazzi capisco che i blog vivono dei pay for clik di Google, comprendo, come disse qualcuno “vi è molta confusione sotto il cielo la situazione è eccellente”. Chi vi autorizza a Voi senza aver fatto nessun test nessun controllo, non aver provato il prodotto a dare giudizi e ridicolizzare il lavoro di chi le cose le fa? Diceva Miono NONNO: 1) chi sa fà; 2) chi sa ma non sa fare insegna? 3) che sa ma non sa fare e non sa insegnare critica!!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Buonasera. Ho avuto un interessante scambio con l’inventore di Aqua. Resto dell’idea che il “prodotto” “funziona” solo se lo si associa ad un corso di guida risparmiosa. E che il motivo per cui Aqua funziona e’ che la persona impara a guidare bene.

      Liked by 1 persona

      Rispondi
    2. E.K.Hornbeck

      Diceva Miono NONNO: 1) chi sa fà; 2) chi sa ma non sa fare insegna? 3) che sa ma non sa fare e non sa insegnare critica!!

      4) chi non sa criticare, scrive tutto in maiuscolo

      Liked by 1 persona

      Rispondi
    3. Barney Panofsky Autore articolo

      Le rispondo di nuovo, e di nuovo buonasera.
      Del prodotto so cosa c’e’ scritto sul sito: e’ SOLO ACQUA demineralizzata e attivata chissa’ come.
      That’s all.
      E lo dice l’inventore, col quale ho avuto un buon scambio di idee qualche mese fa, non io. Mi aveva anche offerto la possibilita’ di provare il prodotto con la mia auto, ma abbiamo declinato entrambi quando io ho proposto un banco di prova e lui ha detto che costava troppo.

      Vede, io sono CERTO che lei risparmi carburante da due anni a questa parte, come sono sicuro che chi abbraccia l’omeopatia in genere prende meno raffreddori di me. Ma il motivo, almeno per me, NON E’ il magico prodotto nel radiatore, o l’oscillococcinum preso per via sottolinguale. E’ un diverso approccio alla guida o al rischio di infreddature.
      Saro’ strano, ma quando sento che l’acqua del radiatore passerebbe informazioni (senza contatto, peraltro) alla benzina prima che entri nei cilindri mi viene da pensare al mago Silvan. E le dico subito che non credo alla magia. Purtroppo per me. Cosi’ come non credo in nessun dio, il che fa di me una persona con zero prospettive dopo la morte. Sono un convinto assertore della fisica contro la metafisica, e se risulto sgradevole o eccessivo mi scuso per questo, ma non ce la faccio proprio a credere a cio’ che non esiste. Ne’ a stare zitto quando si vuole pretendere di dimostrare che cio’ che non esiste in realta’ esiste.
      Si: sono un rompicoglioni, alla fine.

      Cordiali saluti,
      Barney

      Liked by 1 persona

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...