Giorgio Canali e Rossofuoco, Empoli, “Io R*esisto Fest! (Maggio 2015)

Giorgio Canali e’ l’ultimo dei Mohicani. L’anima di un rock fatto di chitarra distorta, basso e batteria martellante che oramai non si sente se non per caso e quasi per fare un favore ai pochi non ancora anestetizzati da “Amici” e “The Voice”.

Sentito assieme ai Rossofuoco, la formazione che da una quindicina di anni lo accompagna, e’ di un impatto sonoro eccezionale, con pezzi trascinati per minuti in una energetica cascata di note e parole.

Ieri sera s’e’ presentato tardi sul palco, dopo due formazioni toscane (i Kobayashi di Carrara e i Mandrake di Livorno, notevoli questi ultimi per maturita’ sonora e vitalita’ scenica), con la classica maglietta del Signor Merda:

IMAGE00096Palco scarno, riempito dai tre e da poco altro. Canali con la solita Gibson nera con bandiera del Vietnam che si scorda ad ogni canzone, Martelli alla batteria che al secondo pezzo e’ gia’ senza maglietta e bagnato di sudore come una spugna, l’ineffabile Marco Greco al basso a scandire -ce ne fosse bisogno- il ritmo.

Due ore di musica potente, cantata e ballata dai presenti in sala con trasporto in un viaggio tra i dischi dell’ex-chitarrista dei CCCP-CSI-PGR, che non ha mai smesso d’essere rivoluzionario e arrabbiato.

Chiusura scontata -data l’occasione- con la bellissima “Lettera del compagno Lazlo al Colonnello Valerio”, amara riflessione sul post-dopoguerra:

Barney

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...