xkcd: New Products

Credo che Randall avesse in mente l’iWatch (o anche l’E-Cat di Andrea Rossi, si veda alla casella “unfamiliar person’s name), quando ha disegnato questa:

new_productsTutto per dire che non sempre le previsioni dei tecnici hanno una corrispondenza con il volume di vendita dei nuovi prodotti.

Per esempio: secondo me l’iWatch e’ una cagata pazzesca (cosi’ come l’E-Cat), quindi state pur sicuri che il prossimo Natale tutti i coglion consumatori del globo terracqueo si indebiteranno fino alla sesta generazione per avere questa stronzat mirabolante invenzione della casa di Cupertino.

Ramen.

Barney

Annunci

8 pensieri su “xkcd: New Products

  1. elmagnano

    E parliamo dell’i-uacch. Nuova forma di esborso ai genitori per fighetti with unlimited funding.
    Ma non pensano mai agli sfigatoni di mezza età, presbiopia galoppante, con lenti progressive o set di almeno 3 paia di occhiali che a malapena distinguono la lancetta delle ore da quella dei minuti? Che i-uazzo se ne fanno di questo i-coso al polso che sembra un francobollo che a malapena cambia colore?
    Ma la tamarra coglionaggine non ha limiti. Lo dimostreranno le chilometriche code davanti ai mela-store per chiapparselo 3 secondi prima del vicino di ringhiera. Ma niente paura. Si recupera poi non pagando affitto e bollette e sfamandosi al discount col pan carrèe crudo inzuppato nel latte UHT.

    Mi piace

    Rispondi
  2. CimPy

    Troppo facile prevedere il successo del gadget inutile: L’iWatch è solo uno dei tanti smartWatch, solo più ganzo perché della mela invece che della finestra o di altre case più o meno sportive, che già hanno indotto i più modernitati ad indebitarsi pur di averne uno da agganciare allo smartPhone. Salvo poi accorgesi che lo smartphone resta più smart del watch, anche se il watch fa finta di lasciarti le mani libere.
    Invece per l’E-Cat, anche a chiamarlo Hot Cat, la storia non cambia: tu non lo puoi comprare ma, se hai 20 o 40 milioni di euro da investire, puoi sempre darli con fiducia a Rossi &Co.
    O meglio, glieli potevi dare fino a ieri, che oggi mi sa che per meno di 200 o 400 milioni non si scomoda neppure a vedere se glieli daresti sul serio.

    Ps:
    Beh, chapeau a Medbunker, eh! Pane al pane, vino al vino e ciarlatano al ciarlatano, finalmente.

    Mi piace

    Rispondi
  3. CimPy

    Lo facevano Stanlio e Ollio. Stanlio chiedva l’ora e Ollio si rovesciava il caffè addosso (due o tre volte). Allora Ollio provava a rendere la pariglia chiedendo a sua volta mentre Stanlio stava per bere il suo caffè. Ma Stanlio portava l’orologio col quadrante verso l’interno del polso, e quindi il caffè continuava a cadere sui pantaloni di Ollio…

    Mi piace

    Rispondi
  4. elmagnano

    … o i passeri che generazione dopo generazione non si abituano mai all’alternarsi della salva di pallini con la manciata di becchime. Non imparano mai ed ogni volta il ciarlatano torna a casa con il carniere pieno. Dimostrazione di pochi minuti fa: Il profeta (fa il francescano ma non si fa mancare l’iphone e il mac) che lancia la periodica pastura http://22passi.blogspot.fr/2015/03/prossimamente-in-prima-visione-hot.html

    Mi piace

    Rispondi
      1. CimPy

        Ehi, ma l’aggiunta della corsa Usa vs (ex) URSS alla saga, dal vago sapore di preparativi per sbarco sulla Luna, mancava – ci sarà speranza che, scoperto che la FF manco sulla Luna c’è, qualche passero ritrovi almeno il senno colà? Per ora i bookmaker scommettono di no (h/t Mahler)

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...