Postcards from Shanghai

E invece, Shanghai e’ la Los Angeles di Blade Runner, soprattutto di notte e con la bruma che sempre incorona i grattacieli immensi e colorati.

Stavolta molto meno illuminati e colorati, perche’ il sindaco ha deciso di non permettere l’accensione di tutto il campionario di enormi pannelli che ricoprono i lati dei palazzi di Pudong, per evitare l’affollamento che ha portato alla morte di una trentina di persone a capodanno.

Qua sotto la citta’ nuova (il quartiere degli affari di Pudong, perlappunto), vista dalla torre della televisione e dal Bund. In fondo, un classico pranzo cinese in un classico ristorante cinese nella periferia di Shanghai. La prima foto buffa e’ un selfie dei miei piedi sulla terrazza panoramica con pavimento in vetro a 259 metri, sulla TV tower.

“Find the river” dei R.E.M. non c’incastra una mazza, ma mi piace:

Barney

Annunci

Un pensiero su “Postcards from Shanghai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...