Creationist Cosmos

Dio ha fatto tutto, a parte gli omosessuali che hanno scelto da soli la loro condizione.
E l’Universo non esiste, per la Chiesa Creazionista Battista dell’Alabama 🙂

Barney

Annunci

17 pensieri su “Creationist Cosmos

    1. Barney Panofsky Autore articolo

      I Creazionisti ti semplificano la vita: non è che l’universo non esista, è che è più piccolo -di cosa?-, e soprattutto l’ha fatto Dio. Dio spiega tutto men che gli omosessuali, è il “42” per chi crede, con la differenza che non ha il pulsantone rosso con sopra scritto “don’t panic!”:-D

      Mi piace

      Rispondi
  1. Pendolante

    Mica scemi. Sai quanti problemi in meno. Comunque mia figlia è tornata da scuola dopo una lezione di religione, spiegandomi la differenza tra creare e costruire. “Dio crea, l’uomo costruisce”… mi sono un po’ spaventata

    Mi piace

    Rispondi
  2. blogdibarbara

    Però bisognerebbe distinguere: cattolici ed ebrei ortodossi normali credenti credono nella creazione, nel senso che credono in una volontà che ha deciso l’esistenza dell’universo. Stabilito questo, per cattolici ed ebrei ortodossi normali le cose poi sono andate esattamente come le descrive la scienza, e la bibbia, esattamente come sosteneva già Galileo, racconta le cose così come potevano essere comprese a quel tempo senza alcuna pretesa che sia un testo scientifico. Diverso il caso di testimoni di Geova, protestanti ed ebrei Lubavitch, per i quali tutto è accaduto esattamente come descritto nella bibbia: tutto creato in sei giorni, cinquemila e tot anni fa. Ovviamente tutti costoro sanno benissimo di dettagli quali i reperti, il carbonio 14 ecc., e sono interessanti le spiegazioni che ne danno. Cioè, per i protestanti non le so, per gli altri due sì: per i testimoni si tratta di errori: Lucy, per esempio, è una poveraccia vissuta circa 5000 anni fa, che soffriva di artrosi, per questo le sue ossa ci sembrano così diverse dalle nostre. Per i Lubavitch invece sarebbero delle trappole che Dio ha disseminato per metterci alla prova e vedere se crediamo di più a lui o agli uomini. Non sono mai riuscita ad appurare come la mettano col sistema eliocentrico (naturalmente gli ebrei ortodossi normali considerano i Lubavitch un bel po’ eretici). Poi c’è ancora un altro discorso, ed è quello di alcuni imam musulmani, i quali affermano con assoluta certezza che la terra è piatta e il sole le gira intorno, e la spiegazione è molto semplice: se le cose stessero diversamente, il corano lo direbbe.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Barney Panofsky Autore articolo

      Grazie dell’accurato excursus religioso (ambito che non frequento da decenni); il mio punto e’ che quando IL LIBRO (qualsiasi esso sia, e qualsiasi religione vi sia fondata sopra) pretende di spiegare qualcosa che non e’ fede, sbaglia.

      (r)amen, e buone feste religiose o no 😛

      Mi piace

      Rispondi
      1. blogdibarbara

        Il fatto è che per le tre suddette categorie è esattamente di fede che si tratta: credere che tutto l’esistente è stato creato esattamente in sei giorni, esattamente 5774 anni fa (nel frattempo sono andata a controllare la data esatta), pronunciando esattamente quelle precise parole, è proprio una questione di fede.

        Mi piace

  3. blogdibarbara

    Almeno un merito, comunque, alla bibbia lo devi riconoscere, ossia quello di avere esplicitato nel modo più chiaro la giusta scala di valori, come si evince dalla sequenza della creazione: prima le cose inanimate, poi le piante, poi le bestie, poi l’uomo, poi la donna: ad ogni atto creativo un perfezionamento, ad ogni passo una crescita verso la perfezione assoluta che viene infine raggiunta con l’ultima creazione. E lì, giustamente, si ferma perché oltre la perfezione non vi può essere nient’altro.
    (Sì, quello. Adesso ho cronometrato: sono 25”. Prima non era mai successo, quindi è lui. In effetti succede solo con Explorer, con firefox e chrome no)

    Mi piace

    Rispondi
      1. blogdibarbara

        No no no bimbo, non ribaltiamo le frittate per favore! Se a una viene il mal di testa di chi è la colpa? E se tu non ti accontenti di quella e pretendi di scopare a destra e a manca e poi ti prendi brutte malattie di chi è la colpa? Poi se non ti piace che ti girino i coglioni la soluzione è molto semplice: tagliali! (Sempre qualche scusa, voi uomini, eh? Sempre pronti a dare la colpa a qualcun altro, già da quella buona lana di Adamo: cosa? Io, Signore? Ma vuoi scherzare? E’ stata lei! E’ tutta colpa sua! Vedi, è in questo che consiste la verità essenziale della bibbia: nell’avere dato fin dall’inizio la chiave interpretativa dei ruoli).

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...