what-if xkcd: Far-traveling objects

Domanda classica, quella di questa settimana:

“Parlando di oggetti fatti dall’uomo, il Voyager 1 e’ quello che ha percorso la distanza piu’ grande?”

Il lettore curioso prosegue puntualizzando quanto segue:

“No, perche’ di certo e’ l’oggetto artificiale piu’ lontano dalla Terra di cui abbiamo notizia. Ma siamo sicuri che sia quella che ha percorso la distanza piu’ grande, eh? Che dire dei bordi delle ultracentrifughe, o delle turbine che magari hanno girato per anni e anni?”

La questione insomma e’ non tanto sulla distanza dal pianeta, ma sul piu’ lungo percorso fatto da un oggetto costruito dall’uomo. E Randall si scatena nella disamina di tutte le possibili risposte, partendo ovviamente dal sistema di riferimento nel quale determinare la distanza. Per cui gia’ all’inizio si apprende che -basandoci su un sistema Eliocentrico- il Voyager 1 e’ prima di tutto un oggetto lentissimo. E che una qualsiasi Plymouth Voyager costruita nel 1977 ha percorso una distanza quasi doppia rispetto al Voyager 1. Ovviamente, esclusivamente girando una volta all’anno attorno al Sole: anche se l’automobile non avesse mai acceso il suo motore, la distanza percorsa in riferimento al Sole sarebbe maggiore.

ImmagineDa questa affermazione si deduce che l’oggetto artificiale che ha compiuto la distanza maggiore e’ un manufatto etiope di 2.6 milioni di anni fa. Che per tutto questo tempo non ha fatto altro che girare ad una velocita’ circa doppia rispetto a quella attuale del Voyager 1.

E siamo solo al prima sistema di riferimento considerato. Per gli altri, c’e’ what-if xkcd, ovviamente 🙂

Conclusione: non dimentichiamoci mai di cambiare l’olio ogni 3000 miglia 🙂

Barney

Annunci

3 pensieri su “what-if xkcd: Far-traveling objects

  1. dv8888

    ciao,
    visto che mi pungoli, mi viene voglia di sapere quale sia il “mio” oggetto personale che ha fatto maggiore strada.
    Al momento il primo candidato è il generico atomo posto sulla perfieria della girante del turbo della mia automobile.

    Dati:
    410.000 = km percorsi
    60 km/h = velocità media globale
    410.000 = numero di minuti in cui il motore è stato acceso

    70% = percentuale del tempo il cui la girante gira
    80.000 rpm = velocità di rotazione della girante
    287.000 = minuti in cui la girante ha girato
    90 mm = diametro della girante
    22.960.000.000.000 = numero di giri percorsi dalla girante

    64,9178 = milioni di km percorsi dall’atomo posto alla perfieria della girante.

    In anni luce? Lasciamo perdere… 21,6% di un anno luce…

    Snifff. ne devo fare ancora di km… (e se prendessi una girante di maggior diametro? 🙂 )

    Daniele Vanoncini

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...