Strategie insolite

Bisogna che scriva qualcosa sulla sintonia profonda. E bisogna stia attento, che altrimenti questi due sintonisti profondi mi querelano davvero, mica come Mr. Giuseppe “MiB” Vatinno e i suoi rettiliani…

Prima di tutto, va bene essere buoni e sportivi, ma chi ha fatto almeno una volta nella vita sport agonistico (a qualsiasi livello) sa che se il tuo piu’ acerrimo avversario, quello che gioca sporco e se ne frega delle regole, quello che compra gli arbitri e meta’ dei tuoi compagni di squadra, quello che se una regola gli da contro la cambia… Quello la’, insomma. Se quello la’ e’ in terra a sputare sangue e merda, e non ce la fa a rialzarsi, tu puoi fare due cose:

  • dargli il colpo di grazia in modo plateale e scenografico,
  • fottertene di lui in terra, far finta che non esista, parlare di altro e lasciarlo morire da solo.

Una cosa sola non puoi fare: aiutarlo a rialzarsi.

Perche’ va bene essere buoni e sportivi, si diceva, ma bischeri no. Va bene voler vincere sul campo, ma cazzo! quando hai vinto non e’ che ricominci la partita richiamando l’avversario che hai schiantato, annullando in un paio d’ore un vantaggio strategico che ti vedeva all’apice della gloria e della popolarita’ e rimettendo il calendario indietro di vent’anni. Ma forse questa -come dire?- diversita’ strategica giustifica il fatto che qualcuno a Firenze chiama uno dei due protagonisti di Sintonia Profonda “Babbeo”, giUocando sull’assonanza con il suo vero nome che qua non staremo a fare per le ragioni di cui sopra.

Io credo che Babbeo non improvvisi nulla, e che Sintonia Profonda (a me viene in mente sia Linda Lovelace che Deep Thought, chissa’ se esiste un porno che mixa la guida galattica con gola profonda…) sia una pensata ponderata e ragionata.  E che la pensata sia funzionale ai piani di entrambi i sintonizzati, meno -molto meno- ai bisogni dell’Italia.

Gli accordi e le sintonie sulla legge elettorale a me poi fanno ridere: il giovin signore ha prontamente conferenzastampato i risultati dell’incontro col vecchio satiro (incontro che almeno e’ avvenuto nella sede del PD. Conoscevo un veterinario che sosteneva che le bestie si devono sempre curare in ambulatorio, mai a casa loro: li’ il vantaggio territoriale e’ degli animali. Almeno questa il fiorentino amico di tutti l’ha imbroccata), e nello specifico ha detto che c’e’ perfetto accordo tra lui e l’altro, verso un sistema (mai nominato, per carita’) che garantira’ la governabilita’ attraverso la reductio a due soli schieramenti (credo saranno “il bene” che gioca da sinistra verso destra, vestito di bianco e schiera nelle sue file Gandalf, Aragorn e gli Elfi, e “il male“, -maglietta, calzoncini e calzettoni nero pece, alla vostra destra, siore e siori!- capitanato da Sauron, e con Saruman al comando di fanti e cavalleria leggera).

Do’ un modesto suggerimento ai due amiconi (immagino il giovinastro che da’ i ganascini al vecchio inceronato, il quale per risposta scorreggia alzando la gamba e sorridente dice “Toh, senti qua!”), anche se so che non ne han bisogno: il sistema elettorale piu’ stabile prevede un solo partito e nessuna tornata elettorale.

Si chiama dittatura, e toglie di mezzo anche la rottura di coglioni di andare a votare.

La cosa ganza di questa vicenda da basso impero e’ che il giovane crede davvero che sara’ lui a comandare, pensa che l’accordo col vecchio che ha resistito a tutte le bufere lo portera’ in poco tempo a palazzo Chigi.

Povero, piccolo, dilettantesco illuso…

Tempi bui, tempi di guerra… Colonna sonora adeguata ai tempi:

Barney

Annunci

Un pensiero su “Strategie insolite

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...