La ragazza in coma

Tocca scrivere due bischerate sulla decadenza di Silvio da Senatore (che poi uno si stupisce di Caligola che fece Senatore il suo cavallo. Almeno lui -il cavallo, dico- non faceva cene eleganti…), il tutto funzionale a mettere su un par di canzoncine a tema.

Un annetto fa usci’ un documentario italo-inglese che raccontava il ventennio berlusconiano visto dall’esterno: lo stupore e l’incredulita’ di Bill Emmott, dell’Economist, di fronte a un paese che accettava supinamente qualsiasi puttanata (e qualsiasi puttanone) che Silvio gli propinava.

Il titolo del docu-film era “Girlfriend in a coma“, dal titolo del primo brano della serata. Scritto e suonato da Morrissey e gli Smiths nel 1987, e’ sicuramente immune, come ispirazione, dagli influssi forzitalioti. Eccovelo, cantato pochi anni fa da un Morrissey imbolsito ma sempre intonatissimo:

La ragazza in coma ritorna poche settimane fa in “L’eternita’ di Roma“, e sospetto che Simone Lenzi avesse in mente la stessa situazione che ha ispirato non il brano degli Smiths, ma il film della Piras e di Emmott. Qui la band livornese in versione acustica e in quattro sesti suona in un set acustico alla Feltrinelli di Roma (meglio quello del Pisa Book Festival, senza dubbio):

Ed eccoci dunque alla fine: una ragazza che e’ rimasta in coma per vent’anni (l’Italia) ha -forse- oggi la possibilita’ di risvegliarsi e prendere atto del tempo che e’ trascorso con lei che dormiva.

Forse, perche’ non sono del tutto convinto che Mr. B. sia uscito dal tavolo da gioco.

Ne’ che la ragazza voglia svegliarsi, se devo essere sincero…

 

Barney

Annunci

3 pensieri su “La ragazza in coma

  1. Niarb

    …mmm, a giudicare da quello che si legge e si sente nei telegiornali e nei vari realitytalkshow, mi sa che l’encefalogramma sia ancora perfettamente piatto. Quel sobbalzo di cui parli, temo fosse una di quelle reazioni fisiologiche automatiche, che hanno poco a che fare con la ripresa dei sensi.
    Spero di sbagliarmi. 😉

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...