Novita’ (??!!!!) sulla fusione fredda

La novita’ e’ che non vi sono novita’ di rilievo, pero’ i Monaci Diacci Marmati degli Ultimi Giorni continuano a credere cosi’ forte che prima o poi uscira’ loro il sangue dal naso.

Allora, uno potrebbe chiedersi come mai mi viene in mente di scrivere un post sul nulla. Beh, non e’ mica la prima volta, e mica sara’ l’ultima…

In questo caso pero’ ho una giustificazione semi-decente: oggi sono intervenuto sul blog di riferimento dei Monaci Diacci ecc. ecc., in una discussione nella quale e’ venuto fuori il disastro di Fukushima. Ho segnalato come sempre in questi casi l’ottimo blog “Unico Lab“, che da sempre aggiorna sulla situazione del reattore (in sintesi: e’ un enorme disastro, un casino dal quale difficilmente si riuscira’ ad uscire, e comunque serviranno decenni…), e leggendo tra i titoli in prima pagina ho scoperto un gran bel commento, anzi una ottima analisi del “third party report” sull’E-Cat ad alta temperatura, che pure io ho brevemente analiz sbeffeggiato tempo fa.

Il pezzo e’ di qualche settimana fa, pero’ pone l’accento su una serie di aspetti cosi’ macroscopici che a caldo sono risultati invisibili.

Il piu’ macroscopico e’ quello riferito ad un grafico che appare a pagina 27 del report. Ecco qua sotto uno screenshot dall’ultima versione del lavoro, del giugno di quest’anno:

plot1Il grafico “racconta” cosa succede all’accrocchio sotto test quando gli si fornisce della potenza in ingresso. Le onde quadre rosse rappresentano la durata della fornitura di potenza al dispositivo (asse x) e l’entita’ della potenza stessa (asse y). La curva blu e’ invece la registrazione della potenza in uscita dal sistema, sotto forma di calore. Il claim degli autori del lavoro e’ duplice: dicono che il sistema produce piu’ energia di quanta gliene viene fornita, e dicono anche che il dispositivo, in queste registrazioni, funziona in autosostentamento. Produce, insomma, da solo l’energia necessaria al suo funzionamento, anche se si spegne l’input rappresentato dall’onda quadra rossa del grafico qua sopra.

La prima affermazione necessita di complicati calcoli per essere confutata, ma io sono buono e la considero vera. La seconda e’ una puttanata galattica (tecnicismo gergale, mi scuso per i non addetti ai lavori), perche’ un sistema in autosostentamento parte da uno stato di “spento” e, dopo l’attivazione/il miracolo/la magia raggiunge e mantiene indefinitamente (e’ sbagliato, ma si fa per capirsi…) uno stato di “acceso“. Un grafico di un E-Cat che si autosostiene NON E’ certamente quello mostrato dagli autori; avrebbe dovuto essere come la parte sinistra della figura qua sotto, che io ho indegnamente taroccato con Paint:

plot2La parte destra rappresenta invece un sistema che, attivato, non si controlla piu’ e a un certo punto “esplode”. Una bomba o un razzo a solido sono due buoni esempi del caso due. Ma il grafico originale non descrive di certo un sistema che produce energia “dal nulla”, autosostenendo il processo. Insomma: gli stessi autori dimostrano che l’accrocchio non funziona.

Se qualcuno si chiedesse come mai allora i Monaci Diacci son sempre li’ a portare in giro i ceri e la croce, anche contro l’evidenza mostrata loro dai profeti e dai discepoli… Beh, mi permetto di rammentarvi che in questo bellissimo paese per vent’anni un tizio e’ riuscito a gestire il potere dando a bere al popolo cose ben peggiori, con ben altri ordini di evidenza.

Ci deve essere della genetica, dietro questa facilita’ ad essere abbacinati dal primo venditore di balle che passa, non trovate?

Mi resta solo da giustificare la citazione musicale dell’inizio:

Barney

Annunci

3 pensieri su “Novita’ (??!!!!) sulla fusione fredda

  1. rmammaro

    Il tuo succoso articolo meriterebbe di essere incorniciato. Però occhio alla cd “fusione fredda”, perchè temo che il discorso sia un pochino più complesso. Parlo da ignorante quanto te. Però sembrerebbe che il fenomeno – che fisicamente non ha ancora una spiegazione teorica – sia reale, anche se nessuno pare ancora in grado di controllarlo (e certo, se non hai capito come e perchè avviene, come fai a prevederlo?).
    Insomma, che poi un giorno qualcuno sia in grado di tirarci fuori un reattore “tascabile” (cioè che ci sia un modo di tirar fuori un aggeggio che frutti in output più energia di quanta gliene entra in input) questo è un altro paio di maniche, però che il mondo scientifico sia pieno di farabutti e briganti, interessati a volte più a occultare che a investigare, non credo di doverlo nemmeno spiegare, no?

    Mi piace

    Rispondi
  2. Cimpy

    sembrerebbe che il fenomeno – che fisicamente non ha ancora una spiegazione teorica – sia reale, anche se nessuno pare ancora in grado di controllarlo

    Come no. Defkalion l’ha mostrato chiaramente, quanto era reale l’effetto….Ma già, quello non contava nulla, era un Cat greco, da non confonderis col Cat Italo americano, che è tutt’altra roba. Infatti l’E-Cat era quasi prontyo nell’ottobre del 2010 del 2011 del 2012 del 2013 del…facciamo così: ne hanno venduto uno da 1 MW da un paio d’anni, quindi funziona,. Fa niente se non se ne sa più nulla, al Rossi gli hanno comprato baracca e burattini no? Quindi funziona, lui adesso può anche ritirarsi a vita privata in Florida o dove cavolo gli pare, che se non esce niente nenache quest’anno, mica è colpa sua, son quegli altri che insabbiano…

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...