“Vernice Fresca”, Antonio Grassi. Edizioni Libreria Dornetti, 2013

“Vernice fresca “e’ un giallo ambientato in una anonima provincia del nord padano, scritto da un biologo che adesso fa un altro mestiere (come me, insomma), ma che nel romanzo parla di guerra batteriologica, di virus geneticamente modificati, di intrighi politici internazionali e di industriali all’italiana… Forse troppi argomenti, ma alla fine il plot tiene e si arriva in fondo curiosi di scoprire le conclusioni di tutte le sottotrame che riempiono le quasi cinquecento pagine del romanzo.

Image

Antono Grassi adesso fa il giornalista, e “La tribuna”, (immaginario giornale di provincia sul quale vengono pubblicate le sempre piu’ oscure vicende che capitano attorno al protagonista della storia, Duilio Catteneo) e’ tra i protagonisti negativi del romanzo, chissa’ quanto c’entra Freud con questa scelta 🙂

Un accenno di trama: in una citta’ lombarda si sparge la voce che un virus sconosciuto e’ fuoriuscito dai laboratori di una azienda biotecnologica all’avanguardia, la “Life is good Bioresearch”. Duilio Cattaneo, uomo-marketing dell’azienda, si ritrova all’improvviso incatenato ad una vicenda che lo riporta alla sua gioventu’ di contestatore sessantottino, e che vede ruotare attorno a lui vecchi amori, colleghi ambigui, compagni di lotte di un tempo che si sono convertiti alla politica e ai maneggi con paesi della ex-Unione Sovietica… e soprattutto la cittadina che ospita l’azienda, con i suoi luoghi e i pettegolezzi tipici della provincia italiana.

In un catartico finale molte cose cambieranno, e tutti i fili della trama verranno tirati e condotti a compimento.

Unico appunto che faccio all’autore e’ il titolo, che a me non piace, e che secondo il mio personalissimo parere “svia” il possibile lettore: da toscano io associo “Vernice fresca” a Carlo Conti e ai suoi inizi sulle reti locali, che e’ roba del tutto differente dal contenuto del romanzo…

 

Barney

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...