Le piccole soddisfazioni della vita

Ieri mattina ero in giro a Lucca per varie questioni (e cio’ non m’ha impedito di definire un nuovo record satgionale nelle felefonate di lavoro: 50 minuti e spiccioli ininterrotti, entro i quali ho fatto di tutto 🙂 ), e prima di rientrare a casa sono passato a comperare pane e focaccia qua. Se siete in zona, vi consiglio caldamente di provare almeno la focaccia del Giusti: ci sono milanesi che ne comperano a chili, la congelano e ci vanno avanti mesi (a dimostrare che i milanesi capiscono pochino: vuoi mettere la focaccia appena uscita dal forno con quella scongelata?).

Vabbe’: provate e mi saprete dire. Dunque, ero a comperare pane e focaccia, ho chiesto, m’han servito e m’han detto quanto spendevo: cinque euro e ottantacinque centesimi. Ho pagato con venti euro e cinque centesimi, e il garzone m’ha dato di resto diciassette euro e venti.

Ora, io non sono una lince in matematica, ma la cosa non mi tornava, e dopo avere elaborato la giusta sottrazione (usando tutte le dita del mio corpo), ho ritirato fuori i soldi e ho detto al ragazzo che s’era sbagliato, e m’aveva dato di piu’, rispetto a quel che avrei dovuto avere.

Accanto a me, in fila, c’era una anziana signora, avra’ avuto settant’anni. S’e’ girata verso di me e m’ha detto: “Lei andrebbe fotografato, sa?”. Io non avendo capito a cosa si riferiva ho sfoggiato la mia migliore faccia da scemo, e lei: “No, perche’ non credo che molti altri avrebbero reso i soldi in piu'”.

A me e’ sembrato del tutto normale, invece. Veramente, non capivo lo stupore. E, veramente, non e’ la prima volta che mi succede.

Ora, non e’ che io sia speciale, ne’ il piu’ onesto cittadino in circolazione. Semplicemente, penso che ad essere onesti in casi come questi ci si guadagna due volte: la prima e’ la soddisfazione (ripensandoci dopo) d’essere giudicato bene dalle persone che ti stanno accanto. La seconda e’ il credito che acquisti con il commerciante: gli dimostri che sei affidabile, e se in futuro dovra’ fregare qualcuno io penso che ci pensera’ due volte, prima di fregare te.

Purtroppo, penso che la signora avesse ragione, e sicuramente questo e’ uno dei motivi per i quali l’Italia e’ col culo a terra.

Ma per quel che posso fare io, i miei figli impareranno a comportarsi cosi’. Sperando che anche altri figli vengano allevati con valori simili.

 

Barney

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.