Neve e orbace, fascista felice!

La bianca e gelida nemica che nelle settimane passate ha visitato -tra le altre perle dell’onusto Stivale- la citta’ littoria e Divina, e’ stata domata e sgominata grazie all’uomo che da qualche mese ne guida la marcia verso luminosi e tiepidi avvenire.

Lui, l’uomo di ferro tutto d’un pezzo (chi dice “un tombino di ghisa“, chi pensa piu’ ad un lingotto da fonderia), il signor Rauti (parlandone da sposato), il Gianni camicia nera di giovanili e mai domati ardori… lui, il condottiero che dietro una santa croce (celtica) invitava i camerata al roman saluto, il virile prodotto dei lombi della Lupa… s’e’ messo in gioco direttamente, e -il badile o la pala nell’augusta mano, la carriola piena di sale al suo possente fianco- ha fronteggiato la minaccia meteorologica col piglio fiero ed altero del condottiero volitivo ed ariano.

E allora, guardatelo nella prima apparizione sul campo di battaglia quando, preso alla sprovvista dall’incoscienza e dall’ignoranza delle metriche nevose -s’aspettava millimetri ed invece ha ricevuto dagli odiati comunisti russi decine di centimetri di neve gelata- s’e’ virilmente lanciato nella maschia pugna!

Giannispazzaneve3

Osservate sopra l’improvvisato armamentario littorio che solo grazie alla forza di volonta’ e al nerbo latino del Nostro ha scalzato la breccia ghiacciata dal selciato romano! Non vi possiamo far vedere il Nostro mentre, il giorno stesso della battaglia, raccoglieva il dovuto onore in varie piazze televisive, facendo tesoro delle registrazioni e degli interventi in differita e sbatacchiando in faccia al comunista Gabrielli le sue (di lui, non di Gianni, sia ben chiaro a tutti!) responsabilita’, ma il fatto e’ oramai storia e i libri ne saran testimoni imperituri. (D’altra parte, non fu Giuseppe Goebbels a teorizzare che il reiterar e ribadire come verace d’una notizia la rendeva alfine piu’ veridica del vero?)

E dopo la prima volta, appresa la lezione, ecco il Nostro Condottiero sparger sale alle selci, che e’ come dar le perle ai porci ma con meno onusto afrore! Notate con quale attenzione il Gianni presiede e supervisiona la semina del nobile cloruro di sodio! Guatate l’orbace indossato con grazia latina, e lo sguardo perso nella contemplazione dell’incommensurabilita’ dei pippoli di sale alfin sparsi dagli schiavi negr dai poveri tecnici comunali!

Alemanno-neve-sale

Ma il clou nella battaglia contro il Generale Inverno Gianni lo raggiunge nell’ultima fase della guerra. Eccolo qua, nella emblematica sequenza che immortala il degno epigone del Vate d’Annunzio aver ragione, con tre palate nette e decise, d’un cumulo particolarmente cattivo ed antidemocratico in zona-Parioli:

Si noti come la fureria e le salmiere han lavorato alacremente ed indefessamente nei giorni tra il primo scatto e questi ultimi sigilli ad una storia ancora tutta da scrivere, acciocche’ il loro duce avesse a combattere con il migliore equipaggiamento che i nostrani opifici possono fornire ai figli della Lupa! Si osservi -perdio!- l’elmo candido e virginale, che ben si mimetizza nel nitido biancore del manto nevino, e si noti il completo pantalone-giaccone in puro ORBACE, modello “Bertolaso, on air”! Si confronti la tecnologica e rubiconda pala con il badile abborracciato della prima battaglia, e si esulti per la sonante vittoria del nostro (tralasciando le misere polacchine colla suola di cartone, omaggio alla gloriosa campagna di Russia del bel tempo che fu)!
E possa ognun di voi sbeffeggiar la mortale nemica col maschio e littorio “Me ne frego!” che Gianni ha intonato alla fine della pugna.

A noi!

(lo portano via in camica di forza)

 

Barney

 

2 pensieri su “Neve e orbace, fascista felice!

  1. Alleprando

    Corre voce che mentre il podestà spezzava le reni alla neve in quel di Settebagni, degli agitprop albion-comunisti lo abbiano apostrofato con “ah cojone” o “mortacci tua”

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.